Ignazio Messina

Nato in una famiglia di giuristi, magistrati e docenti universitari, dopo la laurea con lode in Giurisprudenza, nel 1988 fonda un gruppo giovanile vicino alle posizioni dell'allora Sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Nel 1991 è tra i fondatori del Movimento per la Democrazia - La Rete, movimento per il quale è candidato alle elezioni regionali in Sicilia e nel 1993 è eletto sindaco del Comune di Sciacca.
Nel 1997 si ripresenta alle elezioni comunali con una lista civica denominata "Lista Messina" e con l'appoggio di Rifondazione Comunista viene rieletto. Nel 1998 aderisce all'Italia dei Valori di cui diviene portavoce regionale fino al 2003. Nel 1999 il suo mandato da Sindaco viene interrotto da una mozione di sfiducia approvata dal Consiglio Comunale; in seguito a ciò Leoluca Orlando tiene un comizio a difesa di Messina ed accusa i consiglieri comunali della città di collusione con la mafia: per quella vicenda l'allora Sindaco di Palermo fu condannato, con sentenza definitiva, per diffamazione. (fonte: Wikipedia)
Loading....