Il'nur Zakarin

Professionista dal 2013, nel 2015 si è aggiudicato la classifica generale del Tour de Romandie e una tappa al Giro d'Italia.

2007-2012: gli esordi
Nel 2007, quando era ancora uno juniores, Zakarin vinse i campionati europei nella specialità della cronometro, precedendo il futuro campione del mondo Michał Kwiatkowski. Due anni più tardi fu sospeso dalla Federazione Russa per due anni, assieme ad altri due giovani ciclisti, per essere risultato positivo al metandrostenolone, un anabolizzante ad uso orale.
Nel 2012 ebbe i primi assaggi di professionismo tra le file del team russo Itera-Katusha, squadra satellite del Katusha Team con la quale partecipò a molte corse europee, fra le quali il Tour Alsace, chiuso al quarto posto nella classifica generale, e il Girobio (gara riservata a dilettanti e under-27) in cui fu nono assoluto. In quest'ultima corsa si mise particolarmente in luce aggiudicandosi il successo nella quinta frazione, da Perugia a Gaiole in Chianti, e ottenendo due terzi posti di tappa, nella seconda tappa, con arrivo ad Alba Adriatica, e nella quarta che terminava sull'impegnativo traguardo del Monte Terminillo, dietro allo statunitense Joseph Dombrowski e all'italiano Fabio Aru. Con la Itera-Katusha partecipò anche al campionato mondiale di Valkenburg nella cronometro a squadre. (fonte: Wikipedia)
Loading....