Istituto nazionale di statistica

Fu istituito come Istituto Centrale di Statistica nel 1926 (legge 9 luglio 1926, n. 1162), durante il Fascismo, per raccogliere, in forma organizzata, alcuni dati essenziali riguardanti lo Stato.
È stato in seguito riorganizzato, con il decreto legislativo 6 settembre 1989, n. 322 che ha istituito il Sistema Statistico Nazionale (SISTAN) e ha dettato norme sui compiti e l'organizzazione dell'ISTAT, cambiandone tra l'altro la denominazione in "Istituto nazionale di statistica".
I contenuti pubblicati dell'ISTAT sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
L'Istat è il produttore di statistica ufficiale a supporto dei cittadini e dei decisori pubblici.
Per statuto, la realizzazione di indagini, studi e analisi è finalizzata alla produzione di statistica ufficiale e a soddisfare il bisogno informativo espresso dalla collettività. Le rilevazioni di pubblico interesse sono stabilite dal Programma statistico nazionale, il documento che regola l'attività di produzione statistica. (fonte: Wikipedia)

Disoccupazione su al 12,6%: 3,2 milioni di italiani senza lavoro

Mai così tante le persone in cerca di un impiego. Dalle rilevazione Istat emerge il calo degli inattivi che scendono al 35,9%, ma sono sempre 14,1 milioni di.... (La Repubblica - 4 ore fa) Leggi | Commenta

Istat, in un anno +130mila occupati. Ma la disoccupazione continua a crescere

Cresce, a settembre, il numero di occupati in Italia. Secondo le stime provvisorie dell’Istat, lo scorso mese, gli occupati sono 22 milioni 457mila, in aumento di 82mila unità (+0,4%) su base mensile e di 130mila (+0,6) su base annua. Il tasso di occupazione, dopo 4 mesi di stasi, torna a salire attestandosi al 55,9%. Secondo i tecnici dell’Istat, ... (La Stampa - 4 ore fa) Leggi | Commenta

Bagnasco: solo il lavoro da' dignita' alle persone

(AGI) - Roma, 30 ott. - Quelli diffusi ieri dall'Istat sono "dati statistici che rilevano la situazione della poverta' nel nostro Paese e devono essere presi molto sul serio". Cosi' il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, a margine ... (AGI - Agenzia Giornalistica Italia - 12 ore fa) Leggi | Commenta

Istat : il 28,4% degli italiani a rischio povertà

Secondo l'indagine Istat su Reddito e condizioni di vita, condotta nel 2013, il 28,4% dei residenti in Italia è a rischio povertà o esclusione ... Redazione Zazoom di giovedì 30 ottobre 2014 Commenta ... (Zazoom Blog - 19 ore fa) Leggi | Commenta

Istat: a rischio povertà-esclusione sociale il 28,4% degli italiani

Secondo l'indagine Istat su “Reddito e condizioni di vita”, nel 2013 il 28,4% delle persone residenti in Italia è a rischio povertà o esclusione sociale, secondo la definizione adottata nell'ambito della strategia Europa 2020. Nel 2013, il 19,1% delle persone ... (Impronta Unika - 21 ore fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Altri nomi: Istat, Italian National Institute of Statistics