John Wesley Hardin

Nato a Bonham (Texas) da un pastore metodista, James Hardin, e da una casalinga, Elizabeth, si trasferì nella contea di Trinity, dove ricevette un'istruzione di base.
Di carattere iracondo e violento, il suo primo tentato omicidio lo compì con un coltello a quattordici anni, nei confronti di un compagno di scuola che lo prendeva in giro. Per sottrarsi alla legge iniziò a girovagare per il Texas come un fuggitivo ma fu catturato molte volte (e altrettante tentò, a volte riuscendo, di evadere).
Con l'aiuto di alcuni cugini fuorilegge, i Clements, riuscì a fuggire in Kansas, ad Abilene. Dopo un periodo di risse e duelli Hardin tornò in Texas e nel 1868 commise il suo primo omicidio. Durante un incontro di lotta con uno schiavo di colore, chiamato Mage, Hardin ebbe la meglio e lo ferì; Mage promise vendetta ma il fuorilegge si armò e lo uccise il giorno dopo con tre colpi di pistola.
Egli non si pentì mai dell'accaduto e, entro fine anno, commise ben quattro omicidi. Aveva solo quindici anni. (fonte: Wikipedia)
Loading....