Karachi

Karachi, in italiano Caraci (urdu: كراچى, sindhi: ڪراچي/कराची) è la città più popolosa del Pakistan ed è la capitale della provincia del Sindh.
La città è posta sulla costa del Pakistan ad ovest del delta dell'Indo e si affaccia sul Mar Arabico. L'area è prevalentemente pianeggiante con catene di modeste colline al limite occidentale e orientale dell'area metropolitana. I fiumi "Malir" e "Lyari" scorrono nell'area urbana di Karachi. Il porto è costituito da una baia naturale protetta dal mare aperto dalle isole di "Manora" e "Kemari" e dagli scogli di "Oyster Rocks".
Nel 1772 il villaggio di "Kolachi-jo-Goth" fu scelto per divenire un porto per commerciare con Muscat e l'isola di Bahrein. Negli anni seguenti venne edificato un forte munito di cannoni e con due porte. Nel 1795 la città passò dal dominio del "Khan di Kalat" a quello di "Sindh". La città crebbe grazie al porto e fu conquistata dagli inglesi il 3 febbraio 1839. Tre anni dopo venne annessa all'India britannica. Il porto prosperò ulteriormente durante il dominio britannico e assunse un carattere architettonico coloniale. Nel 1876 nacque a Karachi Mohammad Ali Jinnah il futuro fondatore del Pakistan. Negli anni Ottanta del XIX secolo la città fu collegata tramite una linea ferroviaria con l'India e nel 1936 divenne la capitale della nuova provincia di Sindh. Alla data dell'indipendenza nel 1947, Karachi, che contava 400.000 abitanti, divenne la capitale del Pakistan e sebbene in seguito la capitale sia stata spostata nel 1958 a Rawalpindi e nel 1967 ad Islamabad, Karachi è rimasta la capitale economica del Pakistan. (fonte: Wikipedia)
Mappa
Loading....