(fonte: Wikipedia - Attributed to wikipedia user Trango)

Khaled Mesh'al

Ci si riferisce a lui a volte come il capo della leadership in esilio di Hamas. Attualmente vive a Damasco ed è stato coinvolto nei negoziati per il rilascio del soldato israeliano Gilad Shalit. Criticato per le attività terroristiche contro Israele attraverso la propria organizzazione politica Hamas, ha recentemente dichiarato di riconoscere la "realtà" di Israele, ma ha subordinato il riconoscimento di tale Stato alla fine dell'occupazione Israeliana dei Territori palestinesi occupati e alla creazione di uno Stato palestinese: " The problem is not that there is an entity called Israel. The problem is that the Palestinian state does not exist. [...] Israel is there, it is part of the United Nations and we do not deny its existence. But we still have rights and land there which have been usurped and until these matters are dealt with we will withhold our recognition.".

Tentativo di assassinio
Il 25 settembre 1997, Mashʿal è stato l'obiettivo di un tentativo di assassinio effettuato dal Mossad israeliano su disposizione del Primo ministro Benjamin Netanyahu e del suo governo. (fonte: Wikipedia)

Hamas: Abbiamo due prigionieri israeliani

La conferma di quanto sostenuto da Israele da parte del leader palestinese Khaled Meshal: abbiamo due prigionieri e due salme. Secondo la stampa israeliana Hamas cerca lo scambio di detenuti. La radio militare israeliana ha confermato in queste ore una ... (Sputnik Italia - 9 luglio 2015) Leggi | Commenta

Hamas-Israele, negoziati segreti per una tregua di 5 o 10 anni

Qualcosa di nuovo sta avvenendo dentro e fuori la Striscia di Gaza. Fuori, il protagonista è Khaled Mashaal, il leader politico di Hamas all’estero sotto la cui autorità continuano in Europa colloqui informali con gli israeliani per concordare una “hudna” (la tregua islamica) di 5 o 10 anni. Mashaal è stato per decenni uno dei più spietati nemici d... (La Stampa - 11 maggio 2015) Leggi | Commenta

Striscia di Gaza: il capo Hamas in esilio esclude disarmo

“Le armi della resistenza sono sacre” ha dichiarato da Doha il capo di Hamas in esilio, Khaled Meshaal, escludendo qualsiasi possibilità di un disarmo dei combattenti nella Striscia di Gaza, preteso da Israele per un’intesa a lungo termine. Misna - “Non accettiamo che siano (le armi,ndr) all’ordine del giorno... (La Perfetta Letizia - 29 agosto 2014) Leggi | Commenta

Gaza: Meshaal, Hamas non disarmerà

DOHA, 28 AGO - Il capo politico di Hamas, Khaled Meshaal, in esilio a Doha, ha detto no a ogni ipotesi di disarmo delle milizie palestinesi nella Striscia di Gaza, cioè a una delle condizioni poste da Israele per un accordo di lungo periodo. "Le armi della ... (Brescia Oggi - 29 agosto 2014) Leggi | Commenta
Loading....