Lavrentij Pavlovič Berija

Fu il capo della polizia segreta dell'Unione Sovietica sotto Stalin e Primo Vicepresidente del Consiglio dei Ministri dell'URSS per un breve periodo nel 1953.
Dopo la morte di Iosif Stalin venne fisicamente liquidato durante una riunione del Comitato Centrale del PCUS. Tutti gli altri capi (da Nikita Chruščёv a Vjačeslav Molotov) furono d'accordo nel decretarne la fine.
Circa la sua morte, annunciata alla fine del dicembre 1953, di sicuro si sa che avvenne senza un processo pubblico. Nel 1961, comunisti polacchi rivelarono che Berija venne in realtà ucciso freddamente nel corso di una seduta del Comitato Centrale del PCUS. Tale versione sarebbe stata diffusa dallo stesso Chruščёv.
Con la morte di Stalin, Berija si era trovato in una posizione di notevole potere ed iniziò ad intraprendere vaghi processi di liberalizzazione delle strutture sovietiche, nonché di distensione col blocco occidentale, finendo quindi nelle mire di altri esponenti di rilievo del PCUS. (fonte: Wikipedia)
Loading....