Leo de Berardinis

Dopo l'esperienza di attore con Carlo Quartucci, iniziò il suo sodalizio con Perla Peragallo. Nel 1968 firmò con Carmelo Bene uno storico "Don Chisciotte". Negli anni settanta, insieme a Perla Peragallo, si trasferì nell'entroterra napoletano, a Marigliano, dove realizzò improvvisazioni teatrali provocatorie e aggressive.
Nel 1983, a Bologna, in collaborazione con la Cooperativa Nuova Scena, mise in scena gli spettacoli scespiriani "Amleto", "King Lear - studi e variazioni" e "La tempesta", a cui fecero seguito molte altre produzioni. Nel 1987 fondò il Teatro di Leo, con cui produsse spettacoli, laboratori e incontri.
Dal 1994 diresse il Teatro San Leonardo di Bologna in convenzione con il comune di Bologna. Nel 1994 al 1997 assunse la direzione artistica del Festival di teatro di Santarcangelo di Romagna.
Il 16 giugno 2001 Leo de Berardinis entrò in coma, a seguito di un errore dell'anestesista durante un intervento di chirurgia plastica. Per l'errore, l'anestesista è stato successivamente condannato in primo grado. (fonte: Wikipedia)
Loading....