Libia

La Libia (), ufficialmente Stato della Libia, è uno Stato del Nordafrica.
La Libia occupa la parte centrale del Nordafrica, affacciandosi sul Mar Mediterraneo intorno al Golfo della Sirte, tra il 10º e il 25º meridiano est; la Libia è il quarto paese dell'Africa per superficie, il diciassettesimo del mondo. Confina a nord-ovest con la Tunisia, a ovest con l'Algeria, a sud con il Niger e il Ciad, a sud-est col Sudan, a est con l'Egitto.
L'odierna Libia era abitata sin dal periodo neolitico da popolazioni indigene, antenate dei berberi odierni, dedite all'allevamento dei bovini e alla coltivazione dei cereali.
Alcune di queste popolazioni (in particolare i Libu) entrarono nell'orbita egiziana nel corso dell'Antico e del Medio Regno, divenendo tributarie dei Faraoni. I popoli libici, alleatisi coi popoli del mare, vennero sconfitti dagli egizi e sottomessi, integrandosi nel regno fino a giungere al potere con Herihor, governatore di un regno autonomo dell'Alto Egitto durante il terzo periodo intermedio, e con Hedjekheperra-setepenra fondatore delle dinastie libiche (XXI, XXII e la XXIII dinastia). Di nuovo, la Dinastia Nubiana che li sostituì era formata da discendenti libici di Herihor. (fonte: Wikipedia)

Tonini: «Senza accordo Tobruk-Tripoli, Onu userà la forza»

La speranza è quella di gestire l'emergenza profughi insieme alla Libia, «ma se non ci sarà un accordo tra Tripoli e Tobruk, devono sapere che vanno incontro a un uso della forza legittimato da una risoluzione Onu». Giorgio Tonini, capogruppo Pd in ... (DiariodelWeb.it - 41 ore fa) Leggi | Commenta

Libia, Libia, Tripoli: inaccettabile che Ue bombardi le nostre coste

Roma, 23 apr. (askanews) - Il governo di Tripoli è pronto a collaborare con le autorità europee per fermare il flusso di migranti, ma non accetterà che si compiano bombardamenti sulle coste libiche per distruggere i barconi usati dai trafficanti. In un'intervista al ... (Tiscali - 43 ore fa) Leggi | Commenta

Libia, Tripoli: inaccettabile che Ue bombardi le nostre coste

Roma, 23 apr. (askanews) - Il governo di Tripoli è pronto a collaborare con le autorità europee per fermare il flusso di migranti, ma non accetterà che si compiano bombardamenti sulle coste libiche per distruggere i barconi usati dai trafficanti. In un'intervista al ... (Tendenze online - 45 ore fa) Leggi | Commenta

Emergenza profughi, Tripoli: “nessuno ci ha contattati dall’Europa”

Emergenza profughi – Da Tripoli il governo della Libia (quello dei due che controlla le coste) ha fatto sapere che “nessun europeo si è premurato di consultare il governo di Tripoli“, in merito alla possibilità di affondare i barconi, aggiungendo che “non accetterà che l’Unione Europea bombardi le coste... (Newspedia - 45 ore fa) Leggi | Commenta

Muhammed El-Ghirani respinge l’ipotesi di bombardamenti europei sulla Libia

A parlare il ministro per gli Affari esteri del Governo di Tripoli, Muhammed El-Ghirani che ha sostenuto che nessuno dall’Europa ha mai consultato Tripoli su tali azioni, mentre la stessa Europa ha dichiarato varie volte di non voler riconoscere il Governo. “Il…Continua a leggere → (La Prima Pagina - 2 giorni fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Mappa