Mafia

Il termine "mafia" viene usato per indicare una particolare e specifica tipologia di organizzazione criminale, avente tratti caratteristici e peculiari.
Una delle organizzazioni del genere più famose è attualmente nota come "cosa nostra", espressione che si riferisce alla mafia siciliana, che venne utilizzata durante il processo al primo collaboratore di giustizia di cosa nostra americana: Joe Valachi.

Cenni storici ed etimologia
Riguardo l'origine del termine, un primo utilizzo venne registrato in Sicilia nel 1863, nell'opera teatrale "I mafiusi de la Vicaria", ambientata nel carcere della Vicaria di Palermo e scritta da Giuseppe Rizzotto e Gaetano Mosca. Secondo Giuseppe Pitrè il termine "mafioso" indicava una persona, un oggetto o un ambiente "di spicco" "e nell'insieme abbia un non so che di superiore ed elevato" (...) "Una casetta di popolani ben messa, pulita, ordinata, e che piaccia, è una casa mafiusedda" e solo dopo l'inchiesta del procuratore palermitano "è obbligata a rappresentare cose cattive". Tuttavia il Pitré non ne chiarisce l'origine. (fonte: Wikipedia)

La rabbia della vedova Grassi: «Helg? Libero diffidava di lui...»

La moglie dell’imprenditore ucciso nel 1991 da Cosa Nostra: «”Stai alla larga’, era il suggerimento dei miei figli. Tanti di noi sono caduti in questa impostura» (Corriere della Sera - 2 ore fa) Leggi | Commenta

• Mafia, estorsioni e minacce Sette fermi tra Belmonte e Misilmeri

Operazione dei carabinieri alle prime luci dell'alba: decapitati i vertici del mandamento. A far scattare le indagini sono stati gli imprenditori e i commercianti che hanno ammesso di essere vittime del pizzo. Maxi operazione dei carabinieri nel Palermitano. (Extra Quotidiano - 3 ore fa) Leggi | Commenta

Mafia, blitz nel Palermitano: ascolta le intercettazioni - Video

PALERMO. Blitz stamattina con 7 fermi nei confronti di appartenenti al mandamento mafioso di MisilmeriBelmonte Mezzagno, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione e minaccia aggravati dal metodo e ... (Giornale di Sicilia - 3 ore fa) Leggi | Commenta

Mafia, pizzo e venti di guerra Sette fermi fra Misilmeri e Belmonte

Per bloccare ogni rischio i carabinieri del Comando provinciale di Palermo hanno accelerato i tempi. I commercianti vittime del racket collaborano. Condividi questo articolo ? VOTA. 1/5; 2/5; 3/5; 4/5; 5/5. Please wait. 0/5. 0 voti. 0 commenti. AGGIUNGI AI ... (Live Sicilia - 6 ore fa) Leggi | Commenta

Mafia ed estorsioni, sette fermi tra Misilmeri e Belmonte Mezzagno

Operazione dei carabinieri: sono sette i fermi disposti dal Pubblico Ministero. A fare scattare l'indagine delle forze dell'ordine sono stati gli imprenditori e i commercianti che hanno ammesso di essere vittime del pizzo. Redazione 4 marzo 2015. (PalermoToday - 6 ore fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10