Mafia

Il termine "mafia" è generalmente riferito ad una particolare e specifica tipologia di organizzazione criminale, avente tratti caratteristici e peculiari.
L'organizzazione del genere più famosa è attualmente nota come "Cosa Nostra", espressione che si riferisce alla mafia siciliana, che venne utilizzata durante il processo al primo pentito di cosa nostra americana: Joe Valachi.

Cenni storici ed etimologia
Riguardo l'origine del termine, un primo utilizzo venne registrato in Sicilia nel 1863, nell'opera teatrale "I mafiusi de la Vicaria", ambientata nel carcere della Vicaria di Palermo e scritta da Giuseppe Rizzotto e Gaetano Mosca. Secondo il Pitrè il termine "mafioso" indicava una persona, un oggetto o un ambiente "di spicco" "e nell'insieme abbia un non so che di superiore ed elevato" (...) "Una casetta di popolani ben messa, pulita, ordinata, e che piaccia, è una casa mafiusedda" e solo dopo l'inchiesta del procuratore palermitano "è obbligata a rappresentare cose cattive". Tuttavia il Pitré non ne chiarisce l'origine. (fonte: Wikipedia)

Mafia, per il Sismi Napolitano rischiò un attentato

Nell'agosto del 1993 il Sismi informò Viminale, Difesa, carabinieri, Guardia di finanza e Sisde che esisteva un rischio attentati nei confronti di Giorgio Napolitano e Giovanni Spadolini, all'epoca presidenti di Camera e Senato. La procura di Palermo ha ora ... (Lettera43 - 8 giorni fa) Leggi | Commenta

Mafia, nel '93 i timori per attentato a Napolitano e Spadolini

Palermo, 16 ott. (TMNews) - Tra luglio e agosto del 1993, in un Paese sconvolto dalle stragi di Roma e Milano, il Sismi inviò una nota riservata ai ministeri dell'Interno e della Difesa, al Sisde e ai vertici di Carabinieri e Guardia di Finanza, con cui i Servizi ... (TMNews - 8 giorni fa) Leggi | Commenta

Mafia, allarme Sismi nel '93: "Rischio attentato a Napolitano"

Subito dopo le stragi di Roma e Milano gli 007 inviarono una nota al ministro dell'Interno. Il documento depositato agli atti del processo Stato-mafia.. (La Repubblica - 8 giorni fa) Leggi | Commenta

Stato - mafia, deposizione di Napolitano ed esclusione dei boss

Salvatore Riina, Leoluca Bagarella e l'ex ministro Nicola Mancino non assisteranno alla deposizione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nell'ambito del processo sulla Trattativa Stato-Mafia. Tanta era l'attesa per la decisione dei giudici della ... (La Vera Cronaca - 9 giorni fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10