Marco Tullio Giordana

Ha vinto 5 Premi David di Donatello tra cui 2 per la migliore sceneggiatura, uno per la miglior regia, uno per il miglior film e un David Scuola.
Nel corso degli anni settanta si accosta al cinema collaborando alla sceneggiatura del documentario "Forza Italia!" (1977) di Roberto Faenza, mentre il debutto dietro la macchina da presa arriva due anni dopo, nel 1979 con il lungometraggio "Maledetti, vi amerò", presentato al Festival di Cannes e vincitore del Pardo d'Oro al Festival di Locarno.
Firma il soggetto di "Car Crash" (1980) di Antonio Margheriti, e l'anno seguente torna alla regia con un progetto ambizioso, "La caduta degli angeli ribelli", presentato al Festival di Venezia, nel quale prevalgono, come nell'opera prima, figure di terroristi. Nel 1984 adatta per la televisione il romanzo di Carlo Castellaneta "Notti e nebbie", in due puntate, incentrato sul personaggio di un fascista che vive a Milano il tramonto della Repubblica di Salò. (fonte: Wikipedia)
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Lea Garofalo, la storia di chi non si arrende

L’impegno civile e sociale del regista Marco Tullio Giordana come dimostra la sua ultima opera sulla vicenda di Lea Garofalo, “Lea” e le sue risposte e riflessioni, nel dibattito dopo la visione del film. L’iniziativa è stata organizzata dal Sistema…Continua a leggere → (La Prima Pagina - 13 febbraio 2016) Leggi | Commenta
Premi
Anno Premio Titolo
2004 David di Donatello per il miglior regista La meglio gioventù
2004 David di Donatello per il miglior film La meglio gioventù
2001 David di Donatello Scholars Jury Award I cento passi
2001 David di Donatello per la Migliore Sceneggiatura I cento passi
Loading....