Michelangelo Merisi da Caravaggio

Formatosi tra Milano e Venezia ed attivo a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, è uno dei più celebri pittori italiani di tutti i tempi, dalla fama universale. I suoi dipinti, che combinano un'analisi dello stato umano, sia fisico che emotivo, con un drammatico uso della luce, hanno avuto una forte influenza formativa sulla pittura barocca.
Di animo particolarmente irrequieto, affrontò diverse vicissitudini durante la sua breve esistenza. Data cruciale per l'arte e la vita di Merisi fu quella del 28 maggio 1606, a partire dalla quale, essendosi reso responsabile di un omicidio durante una rissa e condannato a morte per lo stesso, dovette vivere in costante fuga per scampare alla pena capitale.
Il suo stile influenzò direttamente o indirettamente la pittura dei secoli successivi costituendo un filone di seguaci racchiusi nella corrente del caravaggismo.

Giovinezza e formazione (1571-1595)
Prima del ritrovamento del certificato di battesimo di Michelangelo Merisi, si credeva che il pittore fosse nato nel paese bergamasco di Caravaggio, nel 1573. A seguito della scoperta archivistica nel "Liber Baptizatorum" della Parrocchia di Santo Stefano in Brolo, è ormai fuor di dubbio che Merisi sia nato a Milano, e probabilmente il giorno 29 settembre (giorno di San Michele Arcangelo, da cui forse il nome Michelangelo. Meno certa è invece la data del 25 settembre), visto che il certificato di battesimo è datato 30 settembre 1571. Tale documento recita: «"Adi 30 fu batz.o [battezzato] Michel angelo f[ilio] de d[omino] Fermo Merixio et d[omina] Lutia de Oratoribus/ compare d[omino] Sessa"». (fonte: Wikipedia)

La Napoli del ‘600 a Palazzo Zevallos Stigliano

Tanzio da Varallo incontra l’ultimo Caravaggio” – La mostra a Palazzo Zevallos Stigliano, Gallerie di Italia Un appuntamento con l’arte del ‘600 con la pittura di Antonio d’Enrico, detto Tanzio da Varallo, e con l’ultimo Caravaggio a Gallerie di Italia, Palazzo Zevallos Stigliano (via Toledo 185), tra i poli... (NapoliTime - 6 giorni fa) Leggi | Commenta

Caravaggio, la Maddalena ritrovata

Roma – La Maddalena del Caravaggio è stata ritrovata: questo lo scoop della prima pagina di Repubblica, che racconta del quadro perduto e mai ritrovato, se non in numerose copie delle quali non c'era attribuzione certa. Secondo i massimi esperti, invece, ... (Wakeupnews - 6 giorni fa) Leggi | Commenta

La Maddalena di Caravaggio

Mina Gregori ne è sicura: “Finalmente, è lei. Il dipinto sparito nel nulla. Quello che Michelangelo Merisi aveva sulla barca in direzione Porto Ercole, ultimo viaggio. Almeno otto esemplari in giro per il mondo. E uno solo autentico. Questo”. La studiosa di ... (Italia Post - 6 giorni fa) Leggi | Commenta

Scoperta in collezione europea la vera Maddalena di Caravaggio

Mina Gregori, massima esperta di Caravaggio e l'allieva di Roberto Longhi, ha scoperto in una collezione europea la vera Maddalena di Caravaggio. La “Maddalena in estasi” è il dipinto che il pittore aveva sulla barca in direzione Porto Ercole, nel suo ultimo ... (ArtsLife - 6 giorni fa) Leggi | Commenta

Caravaggio: la vera 'Maddalena'

Una sola, autentica 'Maddalena in estasi' firmata Caravaggio. Riconosciuta in una collezione europea, tra otto esemplari al mondo. Cosi' rivela Mina Gregori, rinomata studiosa dell'artista, in un'intervista esclusiva a 'La Repubblica'. Il dipinto è quello che il ... (euronews - 6 giorni fa) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Altri nomi: Michelangelo Merisi da Caravaggio, Caravaggio, Michelangelo Merisi da
Nascita: mercoledì 29 settembre 1571 a Milano (Lombardia, Italia, Provincia di Milano)
Morte: domenica 18 luglio 1610 a Porto Ercole
Nazionalità: Italia
Attività: Artista, Pittore