Monte Santo di Gorizia

Il Monte Santo (in sloveno "Skalnica" o "Sveta Gora pri Gorici") (681 m) è un monte sloveno, già in territorio italiano dal 1921 al 1947, a nord-est di Gorizia, che si trova nella propaggine meridionale dell’altopiano della Bainsizza, bagnato a sud-ovest dal fiume Isonzo, attualmente all’incrocio dei confini amministrativi degli insediamenti di Salcano ("Solkan") e Gargaro ("Grgar") del comune di Nova Gorica e dell’insediamento di Plava ("Plave") del comune di Canale d'Isonzo ("Kanal ob Soči").
Il monte deve il suo nome all’apparizione della Madonna alla pastorella Orsola Ferligoi di Gargaro avvenuta nell'anno 1539. Sulla sommità del monte già nel XIV secolo fu edificata una chiesa poi distrutta (dai Turchi) e ricostruita nel 1544. L’immagine della Madonna sull'altare maggiore è opera del pittore Palma il Vecchio del XVI secolo e fu donata alla chiesa dal patriarca d'Aquileia Marino Grimani nel 1544. (fonte: Wikipedia)
Loading....