Murray Gell-Mann

Ha ricevuto il Premio Nobel per la Fisica nel 1969 per gli studi sulle particelle elementari, e in particolare sulla teoria dei quark.
È nato a Manhattan da una famiglia di origine ebraica immigrata da Czernowitz (Ucraina). Ha conosciuto gli anni duri della Grande Depressione e la povertà. Da piccolo è stato un bambino prodigio: aspirava a fare il linguista o l'archeologo, ma il padre gli propose di fare l'ingegnere o il fisico. Gell-Mann gli rispose che il corso di fisica era l'unico alla Columbia Grammar in cui era andato male.
Si è laureato in fisica alla Yale University nel 1948, a soli 19 anni, e ha conseguito il dottorato presso il MIT (Massachusetts Institute of Technology) nel 1951. È stato professore di fisica presso l'Università di Chicago prima di trasferirsi presso il California Institute of Technology, dove ha insegnato dal 1955 al 1993.
È professore emerito di fisica teorica presso il Caltech e professore presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università del Nuovo Messico, ad Albuquerque. (fonte: Wikipedia)
Loading....