Paolo e Vittorio Taviani

Il primo è marito della costumista Lina Nerli Taviani.

Biografia e carriera
Appassionati di cinema fin da giovani, furono tra gli animatori del Cineclub di Pisa. Trasferitisi a Roma alla metà degli anni '50, iniziarono a lavorare nel cinema e diressero alcuni documentari tra cui San Miniato luglio '44 con il contributo alla sceneggiatura di Cesare Zavattini. Nel 1960 diressero insieme a Joris Ivens il documentario "L'Italia non è un paese povero", mentre con Valentino Orsini firmarono i film "Un uomo da bruciare" (1962) e "I fuorilegge del matrimonio" (1963). Il loro primo film autonomo fu "I sovversivi" (1967), con il quale anticipavano gli avvenimenti del '68. Con Gian Maria Volonté raggiunsero il grande successo con "Sotto il segno dello scorpione" (1969) in cui s'avvertono gli echi di Brecht, Pasolini e Godard.
La tematica della rivoluzione è poi presente sia in "San Michele aveva un gallo" (1972), adattamento del racconto di Tolstoj "Il divino e l'umano", film molto apprezzato dalla critica, che nel film sulla restaurazione "Allonsanfan" (1974) dove si rilegge il melodramma viscontiano attraverso la lente d'una differente coscienza storica. Protagonista Mastroianni, attorniato da Laura Betti e Lea Massari. Il seguente "Padre padrone" (1977, Palma d'oro al Festival di Cannes), tratto dal romanzo di Gavino Ledda, racconta la lotta di un pastore sardo contro le regole feroci del proprio universo patriarcale. Ne "Il prato" (1979) si riscontrano echi neorealistici, mentre "La notte di San Lorenzo" (1982) narra, con uno stile che è stato definito "realismo magico", la fuga verso "gli americani" di un gruppo di abitanti di un paese della Toscana, dove i tedeschi e i fascisti compiono una strage nel duomo per rappresaglia. La battaglia in un grande campo di grano tra i fascisti di Salò e i partigiani, a cui si sono uniti alcuni dei fuggiaschii, rappresenta il momento culminante di un film che riscuote grandi consensi critici e che vince il gran premio speciale della giuria a Cannes. (fonte: Wikipedia)

PRIMAVERA: Lazio la prima semifinalista

Il primo quarto di finale ha visto la Lazio di Simone Inzaghi imporsi sui cugini della Roma di De Rossi con il risultato di 3-2. Nel primo tempo i giallorossi vanno due volte in vantaggio, prima con Adamo e poi con Taviani. Prima dello scadere la Lazio accorcia ... (Viola News - 56 giorni fa) Leggi | Commenta

Primavera, derby alla Lazio

La squadra di Simone Inzaghi si è imposta in rimonta 3-2 nel derby contro la Roma. I biancocelesti, campioni d'Italia in carica, sono andati sotto 2-0 per le reti di Adamo e Taviani hanno accorciano le distanze con Elez su rigore ma prima dell'intervallo sono ... (Expo 2015 Contact - 56 giorni fa) Leggi | Commenta

Il Boccaccio dei fratelli Taviani

I registi di Cesare deve morire al lavoro sul prossimo film, con un cast di stelle (Play4movie - 6 febbraio 2014) Leggi | Commenta

Sta arrivando la Berlinale e io vi racconto la “mia”...

SPECIALE | Dal 6 al 16 febbraio il Festival cinematografico di Berlino. Tra Hitchcock e i Taviani, tra Clooney e il "porno" di Von Trier: ecco i miei 35 anni di Berlinale. GALLERY | FOTOSTORIA (L'Unità - 4 febbraio 2014) Leggi | Commenta

'Legalità e cultura', il convegno a La Sapienza di Roma. Il video

L’evento in collaborazione con la Federazione Cisl Università di Roma e l’Associazione Studentesca 'La città del sole'. Alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’ateneo capitolino proiettato il film dei fratelli Taviani 'Cesare deve morire' (diregiovani.it - 18 gennaio 2014) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10