Paolo Hendel

La sua carriera da cabarettista inizia all'età di 30 anni, molto prima della laurea in lettere che conseguirà all'età di 44 anni; dalla metà degli anni settanta è conosciuto per la realizzazione di spettacoli teatrali, tra i quali "Via Antonio Pigafetta, navigatore", risalente al 1981, mentre i primi passi nel mondo del cinema risalgono all'inizio degli anni ottanta. Durante questo periodo, collabora con il cantante e attore fiorentino David Riondino, che avrebbe riscosso successivamente molto successo grazie alle sue numerose partecipazioni al "Maurizio Costanzo Show".

Debutto in televisione
Nel 1987 viene ingaggiato dalla RAI per condurre, su Rai 3, "I martedì di Paolo Hendel", trasmissione con la quale ottiene molta visibilità. Diventa presto celebre per i suoi discorsi, che spaziano dalla politica al sesso, dai fumetti allo sport, prendendo di mira molti personaggi, tra cui Wanna Marchi, Silvio Berlusconi e Umberto Bossi. In particolare la politica svolge un ruolo primario nei suoi dialoghi, nei quali non perde occasione per criticare pubblicamente Silvio Berlusconi, in tempi non sospetti rispetto alla sua discesa in campo. (fonte: Wikipedia)
Loading....