(fonte: Wikipedia - Attributed to wikipedia user Tennisuser123)

Potito Starace

È alto 1,90 metri e pesa 84 kg, si allena ad Arezzo nella Blue Team Tennis Academy con Daniele Bracciali, sotto la guida tecnica di Umberto Rianna.
Terraiolo puro, ha nel dritto l'arma regina, colpo che esegue con chirurgica precisione soprattutto nella traiettoria ad uscire; suo marchio di fabbrica, con il quale prova a difendersi in momenti difficili, è il servizio kick ad uscire eseguito da sinistra. Il rovescio è di contenimento, bimane, ma all'occorrenza sa spingere anche dalla parte sinistra del campo. Nonostante l'altezza, non ha un servizio "killer" (la sua prima palla di servizio, raramente, supera i 190 chilometri orari): preferisce lavorare subito molto la palla, e non affidarsi alla seconda. Come percentuali di prime in campo, è uno dei giocatori Atp ai primi posti. Una sua "pecca" potrebbe essere la non duttilità su tutte le superfici. Non predilige le superfici veloci.
Buon doppista, si segnala per la sua duttilità. Giocatore infaticabile, cuore, grinta e corsa, sul rosso è un avversario ostico per chiunque. Basti pensare che, sin dall'inizio del fenomeno Nadal, il nostro è stato forse, assieme a John Isner uno dei pochi tennisti a far penare davvero sulla terra il campione spagnolo. Degli incontri che li hanno visti affrontarsi, si ricordano il match di secondo turno del Master Series di Amburgo del 2008 e il primo turno delle Olimpiadi di Pechino del 2008, vinti rispettivamente 6-4, 7-6 e 6-2, 3-6, 6-2 dal mancino di Maiorca con molta difficoltà, cosa che valorizza le prove del tennista Italiano. (fonte: Wikipedia)
Loading....