Renzo Bossi

Figlio del fondatore della Lega Nord, Umberto Bossi, nel 2010 venne eletto al Consiglio regionale della Lombardia per poi dimettersi, nel 2012, coinvolto nello scandalo per appropriazione indebita di fondi provenienti dal finanziamento pubblico ai partiti.
È soprannominato "Il Trota", da quando suo padre lo definì così nel 2008, in risposta a chi gli chiedeva se fosse il suo "delfino".
Figlio di Umberto Bossi e della sua seconda moglie, Manuela Marrone (cofondatrice della Lega Lombarda), nel luglio 2009, a quasi 21 anni, dopo essere stato respinto per tre volte, riesce a passare l'esame di maturità. Alcuni giornalisti sollevarono comunque dei dubbi sul fatto che Renzo Bossi si sia effettivamente mai diplomato.
La sua carriera scolastica divenne in seguito di interesse pubblico quando il padre, in un comizio, denunciò le discriminazioni che "uno dei nostri ragazzi" avrebbe subito da una commissione di maturità, che lo avrebbe bocciato per le sue idee politiche. Infatti quell'anno, al secondo tentativo di superare l'esame, Renzo aveva presentato una tesina sulla proposta federalista del patriota Carlo Cattaneo. (fonte: Wikipedia)
Loading....