Salva Kiir Mayardit

Fu uno dei fondatori dell'Esercito Sudanese di Liberazione Popolare, del quale guidò l'ala armata.
Il 26 aprile del 2010 ha vinto le elezioni nel Sudan del Sud, diventandone il presidente.
Nel gennaio del 2011 ha sostenuto il referendum di indipendenza del suo paese dal resto del Sudan.
Nacque nel 1951 nel Sud Sudan, all'interno dei territori dell'etnia Dinka. Alla fine degli anni '60 aderì al gruppo separatista ribelle di Anya-Nya che partecipava alla Prima guerra civile sudanese. Nel 1972, quando il conflitto si concluse con gli Accordi di Addis Abeba, Salva Kiir era riuscito a diventare un ufficiale di basso rango.
Nel 1983 il Presidente Ja'far al-Nimeyri violò gli Accordi di Addis Abeba: impose la Shari'a come legge da applicare in tutta la nazione, i confini amministrativi del Sud Sudan furono ritoccati e il governo autonomo del Sud Sudan venne sciolto. In breve tempo il Sud, si sollevò contro il governo centrale e, guidato dal colonnello John Garang, organizzò l'Esercito Sudanese di Liberazione Popolare. Salva Kiir aderì immediatamente alla nuova formazione e nel tempo fece molta carriera fino a diventare il vice di Garang. (fonte: Wikipedia)
Ultime Notizie

Sud Sudan, l'assordante silenzio delle trattative di pace

Sono state definite “sconvolgenti” le condizioni della città di Bor, capoluogo dello stato di Jonglei, dai funzionari governativi che vi sono entrati dopo la riconquista da parte dell'esercito fedele al presidente Salva Kiir. Per Bor infatti si è combattuto duramente e ... (Termometro Politico - 83 giorni fa) Leggi | Commenta

Sud Sudan: oggi la firma del cessate il fuoco

(ASCA) - Roma, 23 gen 2014 - L'accordo di un cessate il fuoco in Sud Sudan tra i ribelli dell'ex vicepresidente Riek Machar, di etnia Nuer, e i combattenti vicini a Salva Kiir, di etnia Dinka, sara' siglato oggi alle 15:00. Lo hanno annunciato i mediatori, secondo ... (Agenzia di Stampa Asca - 83 giorni fa) Leggi | Commenta

Sud Sudan, dopo le armi ora parli la politica

La speranza è che l'accordo regga, dopo centinaia (altre fonti parlano di migliaia) di vittime, mezzo milione di profughi e il più giovane Stato africano spaccatop a metà: da un lato i fedelissimi del presidente Salva Kiir e dall'altro i seguaci dell'ex ... (Avvenire.it - 83 giorni fa) Leggi | Commenta

Barcone carico di sud sudanesi, in fuga dalle violenze, affonda nel Nilo Bianco: oltre 200 morti

La guerra che da metà dicembre dilania il Sud Sudan ha provocato nuove vittime. Oltre 200 persone, in fuga dai combattimenti tra ribelli dell'ex vice presidente Riek Machar e truppe governative fedeli al presidente Salva Kiir, sono morte annegate: il barcone che le trasportava è infatti colato a picco... (La Perfetta Letizia - 15 gennaio 2014) Leggi | Commenta

DALLA ZAGAGLIA AL KALASHINOV

In Sud Sudan, Stato nato due anni fa dalla secessione dal Sudan, è in corso una guerra civile fra l'esercito leale al presidente Salva Kiir, di etnia Dinka, che dispone di carri armati, e i ribelli che fanno capo all'ex vicepresidente Riek Machar, di etnia Nuer, che ... (Come Don Chisciotte - 9 gennaio 2014) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Data di nascita: giovedì 13 settembre 1951
Luogo di Nascita: Bahr al-Ghazal (Sudan)
Nazionalità: Sudan meridionale
Attività: Politico