Simone Mosca

Simone Mosca nacque a San Martino a Terenzano in provincia di Firenze, da Francesco di Simone delle Pecore, scalpellino di professione.
Suo figlio Francesco, detto "“il Moschino”" (1531c.-1578). fu anch'egli un apprezzatissimo scultore che collaborò col padre e per questo a volte vengono confusi.
Fin da piccolo Simone Mosca, crescendo accanto al padre scalpellino, dimostrò un'innata abilità nell'intagliare la pietra che affinò con lo studio assiduo e appassionato del disegno fintanto che lo stesso Antonio da Sangallo il Giovane, notatolo, lo volle con sé a Roma dove lo impiegò in diverse opere di intaglio per la basilica di San Giovanni dei fiorentini e del palazzo del cardinale Alessandro Farnese.
A Roma ebbe modo di studiare l’architettura e l’arte antica da cui trasse ispirazione per elaborare uno stile decorativo caratterizzato dal virtuosismo dell’intaglio e dalla morbidezza delle linee che fu molto apprezzato. (fonte: Wikipedia)
Loading....