Sizzla

Cantante raggae, Sizzla segue la corrente di pensiero Bobo Ashanti, parte del Rastafarianesimo, ed è uno dei principali esponenti del hardcore ragga.
Nel 2004, Scotland Yard indaga su Sizzla perché alcune canzoni incitano alla violenza ed all'omicidio, e gli viene negato l'accesso nella Gran Bretagna Nello stesso anno, iniziano le proteste delle associazioni LGBT contro i contenuti omofobici, che portano alla rimozione del cantante dagli artisti del concerto MTV Video Music Awards. Nel 2007 i concerti di Toronto e Montreal, nel 2009 i concerti in programma a Bologna e a Bari vengono cancellati per le proteste del pubblico e del movimento LGBT.
Recentemente, Buju Banton, Beenie Man, Sizzla e Capleton, quattro degli artisti dancehall/raggamuffin più famosi in Giamaica e nel mondo, hanno firmato un documento, il "Reggae Compassionate Act", in cui affermano l'impegno nel cessare di divulgare il messaggio omofobico, sia per quanto riguarda le nuove pubblicazioni, sia per la ripubblicazione di canzoni precedenti, contenenti liriche contro gli omosessuali. Il governo giamaicano ha imposto un divieto di trasmettere testi offensivi e violenti nella musica dancehall. (fonte: Wikipedia)
Loading....