S&P Mib

Lo S&P MIB è stato un indice azionario della Borsa italiana.
È stato il paniere che racchiudeva le azioni delle 40 maggiori società italiane ed estere quotate sui mercati gestiti da Borsa Italiana.
Lo S&P MIB è stato quotato dal 2 giugno 2003 fino al 1º giugno 2009 quando è stato sostituito dall'indice FTSE MIB in seguito alla fusione di Borsa italiana con il LSE.
L'indice di borsa S&P Mib costituì il benchmark del mercato borsistico italiano e l'unico indice sottostante di prodotti derivati.
Esso rappresentava all'incirca l'80% della capitalizzazione del mercato azionario italiano.

Calcolo e criteri di selezione
L'indice veniva calcolato con modalità "value weighted" (valore ponderato alla capitalizzazione del titolo) tenendo conto quindi dei diversi pesi delle società selezionate.
L'indice comprendeva 40 tra i principali titoli quotati sui mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana. Tale numero arbitrario era soggetto a variazioni una volta l'anno in funzione delle valutazioni dell'Index Committee (una commissione congiunta composta da rappresentanti di S&P e di Borsa Italiana) (fonte: Wikipedia)

CHIUDE A -4,03%

Dopo l'esito del referendum di Atene, chiude fortemente negativa la Borsa di Milano, con l'indice Ftse Mib a -4,03%, a 21.600 punti. Il settore bancario è il più penalizzato dalle perdite. L'All Share cede il 3,85%, a 23.099. Male soprattutto le banche ... (Televideo.rai.it - 10 ore fa) Leggi | Commenta
Loading....