Stazione di Napoli Centrale

La stazione di Napoli Centrale è il principale scalo ferroviario della città di Napoli e dell'Italia Meridionale ed è la settima stazione italiana per flusso di passeggeri.
È la stazione principale della città, a struttura di testa; sotto di essa si trova la stazione di Piazza Garibaldi, sotterranea e passante, servita dai treni metropolitani della linea 2 e dai treni passanti per Napoli senza la sosta alla stazione centrale, e a breve distanza l'omonima stazione della Circumvesuviana. La stazione è collegata anche con la linea 1 della metropolitana di Napoli.
All'Unità d'Italia (1861) la città di Napoli era servita da due stazioni ferroviarie, poste una a fianco dell'altra lungo la via dei Fossi (attuale corso Garibaldi). Si trattava della stazione della società Bayard, capolinea della ferrovia per Salerno, e della stazione della società Regia, capolinea della ferrovia per Roma.
In seguito all'aumento del traffico e alle mutate necessità, si decise di concentrare i traffici in un'unica stazione centrale, di testa anch'essa, posta a nord delle due precedenti. La nuova stazione, che si riteneva un tempo progettata in stile neorinascimentale dall'architetto Errico Alvino, o meglio Enrico Alvino, è stata inizialmente progettata dall'ingegnere francese Paul Amilhan a partire dal 1860 e poi da Nicola Breglia, allievo di Alvino, dal 1862. (fonte: Wikipedia)
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Tragedia sui binari. Coppia travolta dal treno

Sono stati travolti dal treno in corsa dopo un abbraccio. E' la storia choc che riporta la versione online de Il Mattino e che vede protagonisti due extracomunitari. Tragedia sui binari che collegano Napoli Centrale alla stazione di Gianturco. Lei è ... (Rosa Rossa - 17 aprile 2016) Leggi | Commenta
Mappa
Loading....