Strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga

La Strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga (SS 36) è una strada statale italiana che collega Cinisello Balsamo, nell'immediato hinterland milanese, al confine svizzero al passo dello Spluga. Il percorso, di 141 km, si svolge esclusivamente in Lombardia. La SS 36 costituisce la principale via d'accesso alla Valtellina e all'Engadina.
La strada statale 36 venne istituita nel 1928 con il seguente percorso: "Milano - Lecco - Chiavenna - Spluga - Confine svizzero".
Inizialmente, fra Milano e Lecco la strada aveva un tracciato completamente diverso dall'attuale, toccando Monza, Merate e Calolziocorte. Il percorso venne mutato nel 1990, inglobando nella SS 36 la superstrada Valassina, costruita nel dopoguerra dalle province di Milano e di Como; in tal modo la SS 36 mutò i capisaldi di itinerario in "Innesto con la strada statale n. 527 a Monza - Nibionno - tratto in comune con la strada statale n. 639 tra Civate e Lecco - Chiavenna - Campodolcino - confine di Stato con la Svizzera al Passo dello Spluga"; il tratto abbandonato dalla SS 36 venne declassificato dalla rete delle strade statali e consegnato alle province di Milano e di Como, con l'eccezione dei breve tratti fra Usmate e Olgiate e fra Pescate e Lecco, che rimasero statali, il primo costituendo la nuova SS 342 dir, e il secondo divenendo parte della SS 583. (fonte: Wikipedia)
Loading....