Subscriber Identity Module

Il Subscriber Identity Module (modulo d'identità dell'abbonato), in sigla "SIM", è un'applicazione eseguita su una particolare Smart card denominata UICC, ma nota informalmente come "SIM card".
La SIM ha il compito di conservare in modo sicuro l'identificativo unico dell'abbonato (IMSI) che permette all'operatore telefonico di associare il dispositivo mobile in cui è inserita la SIM al profilo di un determinato cliente dei propri servizi di telefonia mobile e, di conseguenza, associarlo a uno o più numeri MSISDN, ovverosia numeri di telefono, dati e fax. Generalmente il suo alloggiamento è tra il corpo del telefono e la batteria, un gancio scorrevole ne consente il bloccaggio; questo consente l'accesso alla SIM solo dopo aver rimosso la batteria. Lo scambio di informazioni con l'apparecchio che la ospita avviene tramite dei contatti elettrici.
La SIM (al femminile secondo l'uso che se ne è diffuso in lingua italiana) conserva anche una copia della chiave segreta necessaria per l'autenticazione dell'abbonato (l'altra è conservata in un database del sistema informativo dell'operatore) e può contenere anche una rubrica telefonica e messaggi di testo, in un numero dipendente dalla sua effettiva capienza di memoria. (fonte: Wikipedia)
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Apple Watch fa 6 mld in un anno

Pare proprio che Apple potrebbe montare un modulo per permettere all'Apple Watch 2 di connettersi ad internet tramite SIM dati e quindi di essere più indipendente da iPhone. Adesso, la loro attenzione si sposta sui conti economici del secondo trimestre ... (Solo News - 88 giorni fa) Leggi | Commenta

Azimut pronta a lasciare l'Italia. Se resta SIM

Azimut Holding archivia il 2015 con un utile netto di 247 milioni di euro (contro i 92 milioni del 2014), un patrimonio complessivo di 36,7 miliardi (contro i 30 miliardi dell'anno prima), una raccolta netta di 6,7 miliardi (contro i 5,6 del 2014) e ... (Advisoronline - 10 marzo 2016) Leggi | Commenta
Loading....