Thiago Motta

Thiago Motta possiede la cittadinanza italiana per discendenza; il suo bisnonno Fortunato Fogagnolo, agli inizi del 1900, partì per il Sudamerica da Polesella.

Giovanili e Barcellona
Motta incomincia la sua carriera nelle giovanili della squadra brasiliana del Juventus-SP, poi nel 1999 viene ingaggiato dal Barcellona su consiglio di Llorenç Serra Ferrer, allora direttore tecnico del club. Gioca le sue prime tre stagioni con la squadra B, facendo qualche apparizione nella prima squadra in amichevole. Thiago debutta al Camp Nou sotto gli ordini di Carles Rexach, il 3 ottobre 2001, contro il Maiorca, in un match vinto dai blaugrana per 3-0.
Dopo questa partita, il brasiliano diventa un pilastro del centrocampo del Barcellona, grazie alla sua polivalenza ed alla sua condizione di giocatore comunitario (il suo passaporto è italiano). Verso la fine della stagione 2002-2003, allenato da Radomir Antić, Motta si impone come uno dei giocatori più presenti nel club catalano, giocando 26 partite e segnando un gol, contro la Real Sociedad. La stagione 2004-2005 vede l'italo-brasiliano, l'11 settembre 2004, rompersi i legamenti del ginocchio destro durante una partita contro il Siviglia. (fonte: Wikipedia)

Mancini: 'Sì a Stankovic e Thiago Motta'

Mancini, l'Inter sembra essere la società che, a livello di organizzazione, si sta più avvicinando alla Juventus. "Prima la nostra era una società “a conduzione familiare”. Moratti però non è che abbia fatto malissimo... ha vinto tutto quello che c'era da vincere e ... (Calciomercato.com - 9 giorni fa) Leggi | Commenta
Loading....