Treia

Treia è un comune italiano di 9.740 abitanti della provincia di Macerata nelle Marche.
Treia è un comune situato a nord della valle del Potenza. Il centro storico è posto su una lunga e stretta sella di arenaria dalla quale è visibile tutta la valle.
L'antica Treia sorgeva nella zona del Santuario del Santissimo Crocifisso, ove in un campo è ancora visibile la forma di un anfiteatro, ed è possibile ancora trovare frammenti di epoca romana, oltre a quelli inseriti nei muri del convento. Fondata o dai Piceni in epoca pre-romana o dai Sabini intorno al IV secolo a.C., prende nome da quello della dea "Trea-Jana", divinità di origine greco-sicula che qui era venerata; prima colonia romana, poi municipio (109 a.C.), raggiunse una buona estensione urbana e notevole importanza militare. Treia fu distrutta una prima volta dai Visigoti nel V secolo e poi, tra il IX e X secolo, dai Saraceni, per cui gli abitanti la ricostruirono su tre piccoli colli vicini che permettevano una più facile difesa, dandole anche il nuovo nome di Montecchio ("Monticulum" o "Monteclum": piccolo monte). Nel 1790, Pio VI con la bolla "Emixum animi nostri stadium" del 2 luglio la eresse al rango di "città", con l'antico nome di Treia. A lui fu dedicato nel 1795 il monumento nella piazza di fronte al palazzo comunale e dominante l'antica arena del gioco del pallone col bracciale, oggi parcheggio. Fece parte del Ducato dei Varano di Camerino, fu sotto il dominio di Francesco Sforza, e passò poi allo Stato della Chiesa, riuscendo comunque, intorno all'XI-XII secolo, a darsi un proprio ordinamento comunale (nel 1157 si fa menzione dei due consoli) e ad avere una precisa fisionomia, tanto che fu costruito un imponente sistema difensivo comprendente i tre castelli dell'Onglavina, dell'Elce e del Cassero, la poderosa cerchia muraria e le diverse porte d'accesso. Nell'ambito dei contrasti tra Papato e Impero, la città fu cinta d'assedio una volta nel 1239, dall'esercito di re Enzo, figlio naturale di Federico II, e nel 1263, da quello di Corrado di Antiochia, nipote di Federico II, sempre senza successo. Riuscirono anzi a far prigioniero lo stesso Corrado (si narra fingendo di arrendersi e calando la saracinesca della porta appena entrato Corrado con tutto lo stato maggiore), che però tornò in libertà dopo due mesi di prigionia nel castello del Cassero, forse per il tradimento del podestà Baglioni, lasciatosi corrompere dal nemico. Treia fece parte dello Stato della Chiesa fino al 1860 quando, dopo la battaglia di Castelfidardo, fu annessa al Regno d'Italia. (fonte: Wikipedia)

I renziani della provincia verso la “Leopolda delle Marche”

I sostenitori di Matteo Renzi si incontrano tra venerdì e sabato a Treia e ad Apiro. Obiettivo la conquista della provincia e la prossima riunione regionale a Loreto. Anche a livello locale intanto molti dirigenti Pd cominciano a spostarsi sul sindaco di Firenze. (Cronache Maceratesi - 3 ottobre 2013) Leggi | Commenta

Frontale a Visso, grave una donna

LO SCHIANTO - Tre persone sono rimaste ferite oggi pomeriggio in un incidente tra due utilitarie. Sono rimaste coinvolte una donna di Terni, trasportata in eliambulanza a Torrette e due coniugi di Treia, ricoverati in ospedale a Camerino. domenica 14 luglio ... (Cronache Maceratesi - 15 luglio 2013) Leggi | Commenta

Symbola: il ministro Giovannini tra resilienza e altro

“Pensavo che il termine 'resilience' in italiano non si traducesse, invece nella lingua italiana esiste l'equivalente: 'resilienza'”, ha detto ieri il ministro del Lavoro Enrico Giovannini, intervenendo al seminario estivo di Symbola, che ha avuto luogo a Treia ... (In dies - 7 luglio 2013) Leggi | Commenta

Lavoro: Giovannini, imprese investano di piu' sui giovani

Roma, 6 lug. (Adnkronos) - "Se io fossi un imprenditore prenderei magari 10 o 100 stager perche' questo sarebbbe un modo per stimolare la domanda futura sui beni". Cosi' Enrico Giovannini, ministro del Lavoro, parlando a Treia (Mc), al seminario estivo ... (ArezzoWeb.it - 6 luglio 2013) Leggi | Commenta

Symbola: l'Italia non è un paese senza futuro

logo.symbola Dal rapporto I.T.A.L.I.A. – Geografie del nuovo made in Italy, presentato ieri a Treia (Macerata), da Symbola, nell'ambito del Seminario Estivo 2013, è uscita fuori un'Italia che non ci si aspetterebbe. Nonostante la lunga e forte crisi che stiamo ... (Italianotizie - 6 luglio 2013) Leggi | Commenta
1 2 3 4 5 6
Mappa