Tzva HaHagana LeYisra'el

Le Forze di difesa israeliane (traslitterato Tzva HaHagana LeYisra'el, anche note con la sigla IDF, dalla lingua inglese Israel Defense Forces) spesso semplicemente chiamate "Tzahal" o "Tsahal" (צה"ל) sono le forze armate dello Stato di Israele. Consistono di forze terrestri, aeree, e navali. L'IDF è guidata dal suo Capo di Stato Maggiore Generale, il " Ramatkal ", subordinato al Ministro della Difesa di Israele; il tenente generale ("Rav Aluf") Gadi Eizenkot serve come capo di stato maggiore dal 2015.
Un ordine del ministro della Difesa David Ben-Gurion il 26 maggio 1948 istituì ufficialmente l'esercito israeliano come un esercito di leva formato dal gruppo paramilitare Haganah, che incorporava i gruppi militanti Irgun e Lehi. L'IDF servì come forze armate israeliane in tutte le principali operazioni militari del paese, tra cui la guerra d'indipendenza del 1948, le operazioni Retribution (1951-56), la guerra del Sinai (1959), la guerra sopra l'acqua (1964-67), la guerra dei sei giorni (1967), la guerra d'attrito (1967-70), la battaglia di Karameh (1968), l'Operazione Primavera della Gioventù (1973), la guerra del Kippur (1973), l'Operazione Entebbe (1976), l'Operazione Litani (1978), la guerra del Libano (1982), il conflitto del Libano meridionale (1982-2000), la Prima Intifada (1987-93), la Seconda Intifada (2000-05), l'Operazione Scudo Difensivo (2002), la guerra del Libano (2006), l'Operazione Piombo Fuso (2008-09), l'Operazione Colonna di nuvola (2012), e l'Operazione Margine di protezione (2014). Il numero di guerre e conflitti di confine in cui l'esercito israeliano è stato coinvolto nella sua breve storia lo rende una delle forze armate più addestrate in tutto il mondo. Mentre in origine l'IDF operava su tre fronti-contro Libano e Siria a nord, Giordania e Iraq, a est, ed Egitto nel sud-dopo il trattato di pace israelo-egiziano del 1979, concentrò le sue attività nel Libano meridionale e nei Territori palestinesi, tra cui la Prima e la Seconda Intifada. (fonte: Wikipedia)

Due malati di diabete su tre vivono in città. Trend in crescita

Vivono in città oltre 2 persone con diabete su 3. Secondo i dati dell'International Diabetes Federation (IDF), nel mondo sono 246 milioni (65%), coloro che hanno la malattia e abitano nei centri urbani, rispetto ai 136 milioni delle aree rurali. E il numero è ... (L'Eco di Bergamo - 14 novembre 2014) Leggi | Commenta

Diabete, 2 malati su 3 vivono in città. Ecco perché

R OMA - Due malati di diabete su tre vivono in città. Colpa di cattive abitudini alimentari e scorretti stili di vita. Si mangia meno sano, ci si muove di meno, e così il rischio sale. A dirlo è l'International Diabetes Federation (IDF, ovvero la Fondazione ... (Ladyblitz - 12 novembre 2014) Leggi | Commenta
Loading....
Informazione.it - Notizie a Confronto
Notizie a Confronto