Unione Nazionale per l'Indipendenza Totale dell'Angola

L'Unione Nazionale per l'Indipendenza Totale dell'Angola (in portoghese União Nacional para a Independência Total de Angola), meglio nota con l'acronimo UNITA, attualmente è un partito politico dell'Angola, in passato è stata un'organizzazione attiva nella lunga guerra civile angolana.

Prima dell'indipendenza
L'UNITA nacque da una scissione all'interno dei movimenti indipendentisti contro la dominazione coloniale portoghese nel paese, inizialmente le due fazioni anti-coloniali erano il Fronte Nazionale di Liberazione dell'Angola (FNLA, fondato nel 1957) e il Movimento Popolare per la Liberazione dell'Angola (MPLA, fondato nel 1956).
Jonas Savimbi era membro del FNLA ma nel marzo del 1966 se ne separò fondando l'UNITA inizialmente con sede nella regione di Muangai e in seguito spostatasi a Jamba nella provincia sud-orientale di Huíla.
L'UNITA era composta e sostenuta prevalentemente da popolazione di etnia Ovimbundu originaria della zona centrale degli altipiani dell'Angola. Seguiva un'ideologia di matrice maoista, probabilmente influenzata dal soggiorno di Savimbi in Cina. In seguito l'UNITA si avvicinò però agli Stati Uniti sostenendo, almeno negli intenti, l'appoggio al libero mercato e alla democrazia. (fonte: Wikipedia)
Loading....