L'assessore sceriffo di Voghera ha sparato al marocchino dopo una spinta

L'assessore sceriffo di Voghera ha sparato al marocchino dopo una spinta
LA NOTIZIA INTERNO

Adriatici sostiene di aver esploso il colpo “per sbaglio” mentre cadeva dopo la spinta.

Adriatici, a quanto si apprende da ambiente investigativi, non risulterebbe che la vittima gli avrebbe lanciato contro una bottiglia di birra.

Originario di Voghera, è assessore alla Sicurezza dello stesso Comune da ottobre del 2020

Dopo l’arresto in flagranza eseguito dai carabinieri per omicidio volontario, la Procura ha deciso poi di contestare ad Adriatici l’eccesso colposo in legittima difesa. (LA NOTIZIA)

Su altre fonti

Secondo la ricostruzione fatta dal Corriere della Sera, se l’assessore leghista ha avuto il tempo di caricare l’arma potrebbe essere accusato di omicidio volontario A fare la differenza potrebbe essere il tempo di reazione di Adriatici. (Il Riformista)

Su quello che ha fatto l'assessore giudicherà la magistratura. Il primo atto di Adriatici, ricordo, sono stati due Daspo a due persone che chiedevano la carità, magari 'fastidiose', ma che sicuramente non arrecavano nessun pregiudizio alla comunità» (Corriere TV)

Cosa ci faceva l’assessore Adriatici in piazza Meardi? Dopo ciò che è accaduto la notte scorsa in molti in città si chiedono se l’assessore durante i suoi giri di controllo girasse sempre armato. (IL GIORNO)

Ucciso dall’assessore a Voghera, l’ultimo indirizzo conosciuto era nel Biellese, a Ponderano

L'ultimo indirizzo conosciuto di Youns El Bossettaoui, il trentottenne marocchino ucciso martedì sera a Voghera con un colpo di pistola dall'avvocato e assessore alla sicurezza Massimo Adriatici, resta quello di Ponderano. (La Stampa)

"Non siamo nemmeno stati avvisati dell'autopsia - ha spiegato il legale - perché pensavano non avesse parenti che invece sono tutti italiani" - PAVIA, 22 LUG - Youns El Bossettaoui "andava curato, non ucciso, perché non faceva male a nessuno ed era malato". (Gazzetta di Parma)

L'ultimo indirizzo conosciuto di Youns El Bossettaoui, il trentanovenne marocchino ucciso martedì sera a Voghera con un colpo di pistola dall'avvocato e assessore alla sicurezza Massimo Adriatici, resta quello di Ponderano. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr