Sono passati dieci anni dal giorno più buio per la Norvegia

Sono passati dieci anni dal giorno più buio per la Norvegia
Ticinonline ESTERI

Alla ricerca di attenzione - Breivik, che non si è mai pentito dei suoi attentati, continua la sua disperata ricerca di popolarità

«Non un mostro, uno di noi» - In questi dieci anni Breivik, uno dei quei personaggi che la società identifica come “mostri”, non ha mai fatto un passo indietro, continuando a professare la sua ideologia e mostrando anche il saluto nazista in aula.

Oppure Astrid Hoem, che è tornata a Utoya per raccontare a un gruppo di adolescenti come fece a salvarsi, quel giorno. (Ticinonline)

La notizia riportata su altre testate

Dieci anni dalla strage neonazi di Utoya: quanti anni di carcere a Breivik. Due ore dopo Breivik, travestito da agente, si recò sull’isola di Utoya, a Tyrifjorden, Buskerud. (ilmessaggero.it)

Presenti all'evento anche il principe ereditario Haakon, i sopravvissuti e le famiglie delle vittime e la premier Erna Solberg che ha detto: "L'odio non può rimanere senza risposta". La Norvegia rende omaggio alle 77 vittime. (Rai News)

Norvegia, Breivik vince causa contro lo Stato: violati i diritti umani del killer di Utoya Poi, mentre Oslo è ancora incredula per l'accaduto, si dirige a 40 chilometri a nord-ovest della capitale, verso il lago Tyrifjorden. (ilmessaggero.it)

Strage di Oslo e Utoya, 10 anni dopo Anders Breivik non si pente

22 juli in Norvegia è sinonimo di 11 settembre: il giorno che sconvolse uno dei Paesi in cima alla classifica globale per la qualità della vita, chiamato a fare i conti con i propri demoni. È il primo pomeriggio del 22 luglio di 10 anni fa quando il fanatico di estrema destra Anders Behring Breivik, travestito da poliziotto, mette in atto una strage. (ilmattino.it)

Ma anche nel 2033 - quando Breivik avrà 54 anni - non verrà rilasciato se le autorità lo riterranno ancora una minaccia per la società. Oggi il terrorista sta scontando una pena detentiva a 21 anni, la condanna più alta prevista dall’ordinamento della Norvegia (EuropaToday)

Erano le 15.22 del 22 luglio 2011, quando il terrorista di estrema destra Anders Breivik fece esplodere un’autobomba nella zona dei palazzi governativi di Oslo, uccidendo 8 persone. GUARDA ANCHE: Norvegia, la strage di Utoya 10 anni dopo: cerimonia di commemorazione (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr