Per viaggiare in Europa non basta il green pass: cos’è e come si ottiene il Plf

Per viaggiare in Europa non basta il green pass: cos’è e come si ottiene il Plf
BergamoNews.it INTERNO

Il dPLF andrà inviato obbligatoriamente prima dell’imbarco.

È necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto

Per avere tutte le informazioni necessarie su questo modulo è stato sviluppato il sito web app.euplf.eu per promuovere l’utilizzo di un unico documento digitale europeo – EU digital Passenger Locator Form (dPLF).

In alternativa, il passeggero potrà stampare una copia del dPLF da mostrare all’imbarco. (BergamoNews.it)

Ne parlano anche altri giornali

Idem per un gruppo di ragazzi americani diretti a Mykonos: «Abbiamo compilato il modulo non appena ci hanno respinto al check-in, dice uno di loro. Leggi anche > Green pass, Walter Ricciardi: «Sia obbligatorio anche per bus e metro». (leggo.it)

Le regole per un viaggio in Grecia: serve il PLF. La Grecia ha messo in atto diverse regole e diverse ordinanze per regolamentare il flusso dei turisti atteso per l’estate 2021. Scopriamo allora cos’è questo documento chiamato PLF, dove si trova e perché bisogna compilarlo? (ViaggiNews.com)

Quali paesi richiedono il PLF. Il documento è richiesto dai seguenti Paesi: Belgio, Cipro, Croazia, Estonia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna e Regno Unito. (Prima Pavia)

Turismo, non puoi viaggiare senza: cos'è il PLF e come si ottiene

È possibile entrare in Germania con il covid pass se si proviene da Paesi Ue e quelli di Area Shengen. I viaggiatori devono essere in ogni caso in possesso del certificato vaccinale, devono essere passati 14 giorni dalla seconda dose (o 14 giorni dalla dose di Janssen/Johnson & Johnson) (LaPresse)

Se invece i viaggiatori sono minorenni non accompagnati, il Plf dovrà essere compilato dal genitore o dal tutore prima della partenza Chi deve compilare il Passenger locator form Il Plf può essere chiesto a chiunque entri in uno dei Paesi dell’Unione europea, su qualsiasi mezzo (aereo, nave, auto). (Corriere della Sera)

La mail di conferma e la ricezione del PLF. A questo punto si riceverà un’e-mail di conferma dell’invio del PLF e si riceverà via email il PLF con il relativo QR code. Per prima cosa bisogna registrarsi sul sito europeo dPLF con un indirizzo email valido e una password. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr