Sant'Efisio 2021, i bravissimi militari dell'Esercito da Cagliari a Pula: scorta speciale nell'anno bis del Covid

Sant'Efisio 2021, i bravissimi militari dell'Esercito da Cagliari a Pula: scorta speciale nell'anno bis del Covid
Casteddu Online INTERNO

Una edizione davvero particolare, la seconda in tempi di pandemia, ma con immensa emozione e un sottile filo di ottimismo, che con i contagi in calo e i vaccini in aumento la pandemia sia per la prima volta quasi alle strette, forse alla curva finale.

Curva della terza ondata che in Sardegna sta adesso nettamente calando, tanto che da lunedì si dirà addio alla zona rossa passando alla zona arancione, per poi sperare tra una settimana nella zona gialla

Sant’Efisio 2021, i bravissimi militari dell’Esercito da Cagliari a Pula: scorta speciale nell’anno bis del Covid. (Casteddu Online)

La notizia riportata su altre testate

Si tratta delle ordinanze che regolamento gli ingressi nell’Isola. L’ordinanza numero 5, prorogata per la seconda volta con la numero 14 del 30 aprile, conferma l’obbligo di registrazione nella piattaforma Sardegna Sicura (vistanet)

I sindacati, giudicando in maniera positiva la convocazione, hanno deciso di sospendere la manifestazione indetta per il 3 maggio a Cagliari. “Ci siamo confrontati – scrivono i segretari regionali Sergio Prontu (Filt Cigl), Gianluca Langiu (Fit Cisl), Elisabetta Manca (Uiltrasporti) e Nicola Contini (Ugl Trasporto Aereo) – nei giorni scorsi con l’Assessora del lavoro Zedda, l’Assessore ai trasporti Todde e il presidente del consiglio Pais e anche grazie al loro impegno, in particolare quello sempre profuso dall’Assessora Zedda, unitamente al forte pressing sindacale dei giorni scorsi, si è giunti al riavvio del confronto con il Governatore” (Olbianova.it)

Sul territorio, dei 54.507 casi positivi complessivamente accertati, 14.259 (+78) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.236 (+46) nel Sud Sardegna, 4.827 (+27) a Oristano, 10.593 (+9) a Nuoro, 16.592 (+87) a Sassari. (Sardegna Live)

Solinas proroga ordinanze su test all'ingresso in Sardegna e su seconde case

Gli piaceva molto uno slogan: «Restiamo Umani», e c’è tutto Antonio Antonio Fara nella sua vita aveva allungato tante volte la mano verso il più debole. (La Nuova Sardegna)

Ma sia chiaro, ribadisce il leader sindacale Boeddu, come Filt Cgil non intendiamo abbassare minimamente la guardia e, senza proposte, progetti concreti e reali, affiancati da una dotazione economica congrua, si riprenderà con ancora più vigore la battaglia per la tutela del lavoro e dei 1. (La Nuova Sardegna)

Resta quindi l’obbligo di registrazione nella sezione “Nuovo coronavirus” sul sito della regione o mediante l’applicazione Sardegna Sicura. Prorogata anche l’ordinanza relativa all’accesso alle seconde case per i non residenti, “consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e/o di indifferibilità documentata ovvero per motivi di salute”. (Olbianova.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr