Pakistan, assalto alla Borsa di Karachi. Morti e feriti

Pakistan, assalto alla Borsa di Karachi. Morti e feriti
QUOTIDIANO.NET QUOTIDIANO.NET (Esteri)

Roma, 29 giugno 2020- Un gruppo di uomini armati questa mattina ha preso d'assalto la Borsa di Karachi, la più grande città e capitale finanziaria del Pakistan.

Gli uomini erano arrivati a bordo di una Toyota Corolla grigio-argento e hanno fatto irruzione nell'atrio della Borsa intorno alle 9 ora locale, sparando e lanciando granate.

Ne parlano anche altre fonti

Si legge nella rivendicazione: "La brigata Majeed dell'Esercito di Liberazione di Baloch ha effettuato oggi un attacco suicida alla Borsa di Karachi. I nostri combattenti sono dentro il palazzo e hanno preso il controllo dell'area". (Rai News)

La polizia all'ingresso della Borsa di Karachi - Ansa. COMMENTA E CONDIVIDI. . . . . . Presa d'assalto la Borsa di Karachi, la più grande città e capitale finanziaria del Pakistan, lo ha detto la polizia che non ha ancora fornito un bilancio delle vittime. (Avvenire)

Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro. In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. (Il Fatto Quotidiano)

LEGGI ANCHE -> Coronavirus, è nuovo allarme in Sud Corea: migliora il Brasile. La dinamica dell’assalto alla Borsa di Karachi in Pakistan. Si attende ancora di sapere con precisione quante persone hanno preso parte all’assalto alla Borsa della capitale finanziaria del Pakistan. (Inews24)

L'attacco, riferisce la Bcc, è stato rivendicato dai militanti del gruppo separatista Esercito di liberazione del Baluchistan. (Afp). E' salito ad almeno 10 morti, compresi quattro assalitori, il bilancio di un attacco armato avvenuto alla Borsa di Karachi, città portuale del Pakistan meridionale. (Adnkronos)

Infatti, nel lasso di tempo del feroce scontro a fuoco, nessun civile o agente di polizia ha persona la vita. Sono morti, invece, i quattro aggressori della banda, secondo anche quanto riportato dal funzionario delle forze di sicurezza, Ghulam Nabi Memon. (BlogLive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr