Casarin: «Maresca? Difficile valutare perché abbia accettato il contatto finale da rigore»

Casarin: «Maresca? Difficile valutare perché abbia accettato il contatto finale da rigore»
Più informazioni:
Pianetagenoa1893.net SPORT

Dopo l’opinione di Luca Marelli anche l’ex arbitro internazionale e attuale opinionista tv Paolo Casarin torna sugli errori arbitrali che hanno subito Genoa e Spezia.

Per questo è difficile valutare il pensiero di Maresca, in Genoa-Fiorentina, che accetta l’intervento di Eysseric su Zappacosta, quello di Fabbri che, in Torino-Juventus, non prende in esame tecnologico il contatto tra Belotti e De Ligt e quello di Giua che fischia, invece, in Lazio-Spezia, un rigorino che punisce lo Spezia quasi a fine gara»

Così Casarin sul Corriere della Sera: «Se a un direttore di gara cambi il registro consolidato da anni, devi aspettarti un periodo confuso. (Pianetagenoa1893.net)

La notizia riportata su altri media

All’andata al Franchi quasi al novantesimo Pjaca porta in vantaggio la squadra allenata ancora da ma Doveri a Maresca, gli arbitri in pieno recupero aiutano la viola e il Genoa perde 4 punti Il Genoa ha protestato persino con stile ma tra andata e ritorno con la Fiorentina ci ha rimesso 4 punti per colpa degli arbitri. (Pianetagenoa1893.net)

Al vantaggio di Destro risponde Vlahovic, poi l'espulsione di Ribery causa qualche sofferenza di troppo alla squadra di Iachini. Per farlo, basta cliccare sul link di seguito. (Firenze Viola)

Dopo capitan Criscito, anche Goldaniga e Paleari si sono cartoonizzati, grazie a CRZ Design, e diventati “gialli” come i protagonisti del cartone animato più conosciuto al mondo. Dopo capitan Criscito anche il difensore e il portiere entrano nella famiglia più famosa del mondo. (Pianetagenoa1893.net)

Un rigore sacrosanto non concesso: decisione incomprensibile di arbitro e Var - PianetaGenoa1893

Dispiace che con il Ferraris sbarrato al pubblico si siano perse parecchie deposizioni. Dopo un arbitraggio infelice in un vecchio Lazio-Cagliari, Sandro Ciotti restituì la linea asserendo con incredibile arguzia: «Ha arbitrato Lo Bello dinanzi a ottantamila testimoni». (Pianetagenoa1893.net)

C’è stato grande equilibrio, magari ci voleva un po’ di lucidità, un po’ più di pulizia nel gioco, un po’ più di intensità; è mancata la lucidità e l’intensità e l’attacco senza la palla. Uscirne con un pareggio comunque non è male” (fiorentinanews.com)

Non solo la svista di Maresca: il Genoa ha pareggiato con la Fiorentina anche la troppa serenità. Occorre anche ricordare quel rigore sacrosanto, non concesso dall’arbitro Maresca, che poteva consacrare una vittoria, forse non del tutto meritata, ma che sarebbe stato utilissima per i colori rossoblù. (Pianetagenoa1893.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr