Locazione: rottura cristallo del box doccia chi paga?

Condominio Web ECONOMIA

Nelle fattispecie menzionate a titolo esemplificativo, è lampante che il dovere di sostituzione del cristallo del box doccia e di assunzione dei costi debba essere posto a carico del locatore.

Tanto premesso, qualora si manifesti la rottura del cristallo del box doccia, occorrerà compiere una indagine scrupolosa per accertare le cause che hanno portato a tale evento.

Nel caso, un vizio afferente al cristallo del box doccia non potrebbe credibilmente essere sollevato quale causa di risoluzione o essere posto a fondamento di una richiesta di riduzione del canone locatizio. (Condominio Web)

Ne parlano anche altri media

1105 c.c. comma 1, per il quale: “Tutti i partecipanti hanno diritto di concorrere nell’amministrazione della cosa comune” ed anche l’art Ecco che proprio qui, pertanto, assume rilevanza il caso di dissenso tra vari comproprietari che vogliano esercitare diversamente le proprie prerogative di autonomia contrattuale inerenti al contratto di locazione del bene in comproprietà. (Diritto.it - Il portale giuridico online per i professionisti)

Noelia Rìos: il decennale successo della modella argentina amante del fitness. Un successo che dura da quasi dieci per la modella amante del fitness. Nel 2012 partecipa al Gran Hernano, la versione argentina del Grande Fratello, e i suoi 17 giorni di permanenza nella casa (soprattutto le docce bollenti e i topless in giro per le stanze incurante delle telecamere) le danno improvvisa popolarità. (LaPresse)

Non sarà quest’anno, ma almeno nel 2022 i grandi flussi di turisti internazionali potranno con tutta probabilità tornare a visitare Firenze. Per questo, il prezzo degli affitti delle cosiddette ‘top location’, quelle situate in pieno centro storico, non scende. (LA NAZIONE)

LEGGI ANCHE > > > Affitto al tempo del Covid, brutte notizie per chi non riesce a pagare. LEGGI ANCHE > > > Affitto, brutte notizie per gli inquilini morosi: cosa può fare il proprietario. Affitto, cosa fare se non si riesce a pagare il canone: gli effetti della lettera di sospensione. (ContoCorrenteOnline.it)

Allegati. – Determinazione n. 185 del 24.02.2021 (StatoQuotidiano.it)

Dal momento in cui l’inquilino ha ricevuto l’intimazione di sfratto il proprietario potrà evitare di dichiarare i canoni non percepiti e su di essi non dovrà più pagare le tasse. (La Legge per Tutti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr