Green Pass, nuovo DPCM sui controlli: “è vietato conservare il Qr code”

MeteoWeb INTERNO

“Per far fronte a specifiche esigenze di natura organizzativa, come ad esempio quelle derivanti da attività lavorative svolte in base a turnazioni, o connesse all’erogazione di servizi essenziali, i soggetti preposti alla verifica” del Green Pass “possono” richiederlo ai lavoratori “con l’anticipo strettamente necessario e comunque non superiore alle 48 ore, ciò anche in relazione agli obblighi di lealtà e di collaborazione derivanti dal rapporto di lavoro,” si legge nella bozza di DPCM che regola il controllo del Green Pass sui luoghi di lavoro. (MeteoWeb)

La notizia riportata su altri media

APPROFONDIMENTI IL NODO Tutti i punti chiave ROMA Foto VIDEO Video GREEN PASS Green pass, Brunello Cucinelli: «Vanno tutelati i. Cosa dicono i virologi. Green pass, stretta di Confindustria: «Chi provoca danni, paghi». (Il Messaggero)

L’obbligo di Green Pass non fa venir meno le regole di sicurezza previste da linee guida e protocolli vigenti, come l’obbligo di mascherina e del metro di distanziamento. Anche gli italiani che si sono vaccinati all’estero potranno ottenere il Green Pass (L'HuffPost)

Green pass obbligatorio al lavoro dal 15 ottobre: controlli e sanzioni, ecco come funzionerà

Vietato espressamente anche l’uso per altri fini. Leggi anche Green pass in azienda: sanzioni, sostituzioni, turni, come funziona | Domande e risposte. (Il Messaggero Veneto)

12 Ottobre 2021 13:11. Una bozza di Dpcm, presa in visione da Public Policy, mette nero su bianco l’impossibilità di lasciare una copia, registrare o conservare il qr code dopo l’esibizione del Green Pass sul posto di lavoro. (StrettoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr