ANDAMENTI E TITOLI BORSA ITALIANA OGGI VENERDÌ 24 GIUGNO 2022/ Saipem a -10,3%

Il Sussidiario.net ECONOMIA

Alle 10:00 l’Istat diffonderà gli indici di fiducia di imprese e consumatori relativi al mese di giugno.

a Borsa italiana guadagna lo 0,4% e sul listino principale troviamo in rosso Cnh Industrial (-1,8%), Eni (-0,95), Exor (-0,2%), Fineco (-0,5%), Iveco (-0,4%), Leonardo (-0,1%), Saipem (-10,3%), Stellantis (-0,7%), Tenaris (-0,6%) e Unicredit (-2,2%).

Alle 16:00 dagli Usa arriveranno l’Indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan relativo al mese di giugno e il numero di case nuove vendute a maggio

ANDAMENTI E TITOLI BORSA ITALIANA OGGI GIOVEDÌ 23 GIUGNO 2022/ Chiusura a -0,8%. (Il Sussidiario.net)

Su altri media

Partenza in discesa per Eni (-1%, poi ridotto a -0,2%) dopo lo stop alla quotazione della controllata Plenitude a causa delle condizioni di mercato attuali. Parigi e' la migliore e guadagna lo 0,9% mentre gli altri indici salgono di mezzo punto percentuale: il Ftse Mib di Piazza Affari segna +0,2%. (Il Sole 24 ORE)

Sempre con gli occhi puntati alla Federal Reserve, a Piazza Affari il Ftse Mib ha perso lo 0,8%, Francoforte ha ceduto l’1,7% e Parigi ha limitato i danni perdendo mezzo punto percentuale, salvata dai rialzi del comparto del lusso. (Il Sole 24 ORE)

La Borsa, gli indici del 23 giugno 2022. Durata: 01:16. Seduta debole per le Borse europee, frenate dai cali di banche e auto che a livello continentale hanno registrato performance negative con gli indici settoriali in ribasso di oltre tre punti percentuali. (Notizie - MSN Italia)

In calo di oltre due punti percentuali Bper, Pirelli e Nexi, con le banche tendenzialmente deboli (Unicredit -1,8%, Intesa -1,3%). Tra i titoli a minore capitalizzazione, in calo superiore al punto percentuale Mps dopo la presentazione del nuovo piano a un prezzo di 0,67 euro, sui minimi recenti (Tiscali Notizie)

A pesare sull'andamento di giornata i timori del vicecancelliere tedesco Robert Habeck sul fatto che in Germania sia necessario un razionamento mentre si conferma il rialzo del gas (+5,3%) che sfiora 134 euro al Mwh nonostante Ue e Norvegia abbiano deciso di intensificare la cooperazione per aumentare le forniture di gas a breve e lungo termine con l'obiettivo di abbassare i prezzi. (La Sicilia)

Giornata difficile, soprattutto, per Saipem (-8%) che sconta le condizioni dell'aumento di capitale di cui la Consob a mercati chiusi, ha dato il via libera alla pubblicazione del prospetto informativo. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr