Virus influenzale potenzialmente pandemico dai maiali: la scoperta in Cina

Virus influenzale potenzialmente pandemico dai maiali: la scoperta in Cina
CronacaSocial CronacaSocial (Salute)

Un virus influenzale potenzialmente pandemico, simile a quello dell’influenza H1N1 che ha colpito la popolazione mondiale nel 2009, è tornato tramite i maiali al fine di modificarsi e aggredire l’uomo.

Se ne è parlato anche su altre testate

Nuovo virus influenzale potenzialmente pandemico: la Cina lancia l'allarme. Di Ran martedì 30 giugno 2020. La Cina lancia l'allarme per un nuovo virus influenzale potenzialmente pandemico, simile all'H1N1. (Scienza e salute)

Il nuovo ceppo influenzale identificato in Cina è simile all’influenza suina del 2009, ma con alcune differenze. Il nuovo virus, che i ricercatori chiamano G4 EA H1N1, può crescere e moltiplicarsi nelle cellule che rivestono le vie aeree umane. (Improntaunika.it)

Secondo gli scienziati, il virus presenterebbe tratti in comune con l’influenza suina nel 2009 (H1N1) ed è stato battezzato G4 EA H1N1. In Cina scoperto nuovo virus “con potenziale pandemico” nei maiali: ”È simile a quello dell’influenza H1N1 del 2009″. (L'HuffPost)

Sono gruppi di ricerca da tempo in contatto con l’Oms e il loro lavoro di sorveglianza si è esteso anche agli esseri umani impiegati negli allevamenti, scoprendo la presenza di anticorpi nel 10% di un campione di circa 300 persone. (quoted business)

Uno studio di 7 anni, pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences lunedì, ha identificato il ceppo G4 nei suini, gli ospiti intermedi per i virus dell’influenza. Si ritiene che questa nuova varietà sia una combinazione di tre varietà influenzali: A / H1N1, presente negli uccelli europei e asiatici, e una H1N1 nordamericana che ha geni da virus dell’influenza aviaria, umana e suina. (Cagliaripad)

Si tratta di un virus completamente nuovo e dunque quasi nessuno potrebbe avere l’immunità. Il mondo è ancora alle prese con il Coronavirus, e in Cina è stato già scoperto un nuovo virus che presenta le stesse potenzialità di diffusione del Covid-19, se non peggiori. (Fidelity News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr