Porto di Trieste a rischio paralisi: Msc sposta le navi di questa settimana a Venezia

Porto di Trieste a rischio paralisi: Msc sposta le navi di questa settimana a Venezia
Il Piccolo INTERNO

Confcommercio ribadisce di essere «disponibile a condividere il costo del tampone tra datore del lavoro e dipendente, andando a trattare sul valore del tampone stesso con chi li fornisce

Lo ha annunciato nella mattinata di oggi, 14 ottobre, il presidente dell’Autorità portuale Zeno D’Agostino, parlando delle conseguenze dello sciopero a oltranza annunciato dai lavoratori portuali a partire dalla giornata di domani, venerdì 15 ottobre. (Il Piccolo)

Su altri media

Ed è proprio di sicurezza sui luoghi di lavoro che Usb Porto vuole parlare con il presidente Guerrieri. La scelta del governo di introdurre il green pass - hanno aggiunto - è stata giuidicata dal nostro sindacato assolutamente sbagliata. (LivornoToday)

Più duri dei camalli di Genova, i portuali di Trieste tirano dritto. Quest'ultima è comunque la richiesta che il sindacato Cisl ha presentato a. (ilgazzettino.it)

Per D’Agostino c’è in ballo il futuro del porto: «Turchi e danesi, venuti a vedere la Barcolana, mi hanno già detto che si cercheranno altri porti, se quello di Trieste resta chiuso». «Vorrei che si capisse questo - dice ancora il presidente dell’Autorità portuale - in gioco non c’è solo il Green pass, ma il futuro di tanta gente» (L'Arena)

Il fronte del porto degli "irriducibili" di Trieste. "Battaglia di libertà, pronti a restare a oltranza"

Il presidente dell'autorità portuale di Trieste Zeno D'Agostino annuncia le sue dimissioni se le proteste contro il green pass andranno avanti: "Sono molto amareggiato, le proteste andranno avanti ad oltranza ed io mi dimetterò. (La7)

LEGGI ANCHE. -------. -------. -------. -------. ------- Mi sembra di capire che dalle intenzioni dei manifestanti e dalle dichiarazioni l'unico obiettivo sia la revoca del Green Pass e quindi non ci sono trattative su questo. (triestecafe.it)

«Riteniamo doveroso avvertire che non siamo in vendita» è l'introduzione di Puzzer al comunicato che respinge «green pass e tamponi». La questura ha chiesto 300 uomini di rinforzo del reparto mobile, ma sarà dura intervenire se i portuali mobiliteranno i 15mila No Pass triestini come sbarramento umano. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr