Dieselgate, Volkswagen paga un indennizzo da 227 milioni di euro nel Regno Unito

HDmotori ECONOMIA

Il Gruppo Volkswagen ha trovato un accordo con oltre 90 mila automobilisti del Regno Unito per il pagamento di un indennizzo nell'ambito del ben noto scandalo del dieselgate.

Secondo quanto emerso, sarebbero 1,2 milioni le vetture del Gruppo Volkswagen presenti nel Regno Unito ad essere dotate del software che andava a manipolare le emissioni

Philip Haarmann, chief legal officer di Volkswagen, ha commentato:. (HDmotori)

La notizia riportata su altre testate

Il patteggiamento segue l’analoga transazione raggiunta in sede civile a inizio 2019: il costruttore, il dipartimento e altre istituzioni statunitensi hanno trovato un accordo per chiudere la causa in cambio del pagamento di 800 milioni di dollari, ma senza nessuna ammissione di colpevolezza. (Quattroruote)

La causa penale ha seguito quella civile, con un accordo raggiunto già nel 2019 con il pagamento di 800 milioni di dollari. La causa era stata promossa cinque anni fa dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, relativamente alle emissioni di oltre 100 mila veicoli diesel. (FormulaPassion.it)

Stellantis si è dichiarata colpevole: così la società madre di Jeep, Chrysler e Dodge si impegnerà a pagare 280 milioni di euro per mettere fine a una storia che la vedeva nascondere illegalmente la quantità di inquinamento prodotto dai suoi veicoli a motore diesel. (macitynet.it)

L’anno scorso, il Dipartimento di Giustizia ha rivelato le accuse contro altri due dipendenti di FCA nella presunta frode sulle emissioni. Uno dei dipendenti di FCA USA si prepara ad affrontare un processo con l’accusa di aver fuorviato le autorità di regolamentazione. (ClubAlfa.it)

La causa civile relativa alla vicenda si chiuse nel 2019 a fronte di un pagamento di 800 milioni di dollari senza ammissione di colpa da parte della Stellantis. (AlVolante)

Il ramo statunitense di Fca sarebbe verso un accordo con il dipartimento di Giustizia statunitense. Il gruppo tedesco firma un accordo nel Regno Unito. Il dieselgate continua a produrre effetti. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr