Cosa farà Kkr con l'Opa su Tim dopo il siluro di Cdp e Vivendi a Gubitosi?

Startmag Web magazine ECONOMIA

Tanto che da ambienti americani filtra una possibile rivisitazione della manifestazione di interesse per l’ex monopolista telefonico italiano.

Le attenzioni, adesso, si appuntano su una domanda: che cosa faranno ora gli americani di Kkr che hanno lanciato una sorta di “Opa preliminare“, come l’ha definita giorni fa il Sole 24 Ore.

Kkr deve ancora attendere quindi prima di poter avviare la due diligence

Kkr si interroga in particolare sul voto anti Gubitosi espresso in consiglio di amministrazione di Tim da parte del banchiere Giovanni Gorno Tempini (Startmag Web magazine)

Ne parlano anche altre fonti

Luigi Gubitosi rimane consigliere di amministrazione e resta in possesso di 3.957.152 azioni TIM. : Partnership & Alliances, Institutional Communications, Sustainability Projects & Sponsorship, Public Affairs, nonché la responsabilità di gestione degli assets e delle attività di TIM di rilevanza strategica per il sistema di difesa e di sicurezza nazionale. (Teleborsa)

LEGGI Elliott scarica Telecom Italia, quasi azzerati i diritti di voto. E’ vero che il fondo KKR è noto per essere un investitore di lungo periodo. A parlare, intervistato dal quotidiano La Repubblica, è l’ex amministratore delegato di TIM, Amos Genish, al timone del gruppo di tlc fino a tre anni fa. (Finanzaonline.com)

Pietro Labriola non risulta in possesso di azioni TIM. Pietro Labriola vanta un’esperienza professionale tutta spesa all’interno del settore delle telecomunicazioni. (Universo Free)

Quanto alla Borsa il titolo Telecom, che in quattro giorni era salito di circa il 38%, portandosi a ridosso del prezzo dell'Opa a 0,505 euro, ieri è sceso dello 0,76 per cento Gubitosi comunque ha centrato l'obiettivo di far proseguire l'offerta di Kkr, di cui si occuperà un comitato creato appositamente composto dal presidente Rossi con quattro consiglieri indipendenti. (il Giornale)

Gli organi avrebbero convocato Stefano Siragusa, chief revenue officer, ma al suo posto si sarebbe presentato Gubitosi stesso quale perché capo azienda. Durante la discussione in cda, Gubitosi avrebbe presentato una sorta di audit in cui smentiva le ricostruzioni del manager e per il momento non ci saranno altre sorprese negative (Il Messaggero)

Assicura, inoltre, in una fase così articolata una guida coesa, salda e determinata nella piena valorizzazione delle capacità operative della società e del posizionamento sul mercato, nel rispetto del ruolo di tutti gli azionisti e degli altri stakeholder coinvolti". (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr