Corteo no green pass a Milano, manifestanti denunciati per mancato preavviso e blocco stradale

Corteo no green pass a Milano, manifestanti denunciati per mancato preavviso e blocco stradale
Fanpage.it INTERNO

Corteo no green pass a Milano, manifestanti denunciati per mancato preavviso e blocco stradale La Questura di Milano ha annunciato che i partecipanti alla manifestazione di ieri contro il Green Pass saranno denunciati per mancato preavviso e blocco stradale.

A cura di Natascia Grbic. Saranno denunciati per blocco stradale e mancato avviso di manifestazione le persone che ieri hanno partecipato al corteo non autorizzato promosso dalla galassia no vax e no green pass a Milano. (Fanpage.it)

Su altre fonti

Questo sabato i presenti erano all’incirca 5.000 e c’è stata anche una preoccupante novità: alla testa del corteo si sono visti i neofascisti. Come ormai ci ha abituato da alcune settimane, anche questo weekend il movimento “No green pass” è tornato per le strade di Milano (Mitomorrow)

“Il layout del 61°Salone Nautico – ricorda Cecchi – sta già beneficiando dei lavori per la realizzazione del nuovo waterfront di Levante iniziata nell’ottobre 2020 e che sarà completata nel 2023. Il nuovo Waterfront di Levante, con 200 posti barca in più e un Palasport completamente rinnovato, cambierà completamente il paradigma dell’organizzazione del Salone Nautico e creerà opportunità per fare business tutto l’anno” (LaPresse)

OBIETTIVO RIDURRE INCIDENTALITA’ – “Questo stanziamento evidenzia, ancora una volta – conclude l’assessore – come Regione Lombardia sia particolarmente attenta alla sicurezza stradale e l’impegno a ridurre l’incidentalità. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

No Vax, manifestazione in piazza a Roma

Non vorrei che fossero le prove generali per cui ciascuno decide di fare cortei come vuole, con l’itinerario e gli orari che vuole». La testa del corteo era di neofascisti, il resto no. (Corriere Milano)

Tra gli slogan dei No vax e No green pass c’è quel «blocchiamo la città, facciamo quello che vogliamo non potete fermare il popolo» che è apparso a molti una rivendicazione di «impunità». Tra assalto al gazebo dei 5 Stelle, le chat violente dei «Guerrieri» di Telegram, le precedenti intemperanze ai cortei sono quasi un centinaio i militanti No vax denunciati o multati in questi mesi (Corriere della Sera)

FERMARE ATTACCO AL PROSECCO. COLDIRETTI. (Padova News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr