Le Borse di oggi, 14 ottobre 2021. Fed e inflazione non spaventano, listini Ue in rialzo

Le Borse di oggi, 14 ottobre 2021. Fed e inflazione non spaventano, listini Ue in rialzo
La Repubblica ECONOMIA

Sotto le attese invece i dati sui prezzi al consumo:a settembre, rispetto allo stesso periodo del 2020.

Secondo quanto emerso dalla minute, il processo di riduzione degli acquisti di asset sarà graduale cominciando a metà novembre o metà dicembre e concludendosi entro la metà del prossimo anno.

In lieve crescita invece rispetto allo yen, è scambiato a 131,6200 yen.

Punta verso l'alto anche il Brent: il barile con consegna a dicembre passa di mano a 83,91 dollari con una crescita dello 0,88%

Tra le valute l'euro è poco mosso rispetto al dollaro questa mattina e viene scambiato a 1,1592 dollari con un calo dello 0,02%. (La Repubblica)

La notizia riportata su altri giornali

Una situazione complessa. Di conseguenza il tapering, vale a dire la graduale riduzione di questi aiuti potrebbe avere effetti di nervosismo se non di panico sui mercati. Il temuto ma necessario intervento di rigore della Banca Centrale Americana per diminuire progressivamente gli aiuti dati alle borse. (iLoveTrading)

Trimestrali. JP Morgan (NYSE: ) e BlackRock (NYSE: ) hanno dato il via alla stagione degli utili del terzo trimestre superando entrambe le attese del mercato. Ecco i cinque fattori più importanti da seguire questo giovedì sui mercati:. (Investing.com)

Summers: mai così in pericolo di perdere controllo inflazione. Quel 5,4% rimane una crescita record degli ultimi decenni, esattamente dal 2008, che spaventa non poco i falchi. Al momento, con il suo programma di QE, la Fed acquista asset per un valore totale di $120 miliardi al mese. (Finanzaonline.com)

Trimestrali, inflazione e Fed: Cosa sta succedendo sui mercati Da Investing.com

"I partecipanti hanno notato che se alla riunione successiva si fosse deciso di avviare il tapering, il processo potrebbe iniziare con i calendari degli acquisti mensili", viene inoltre sottolineato nelle minute. (Teleborsa)

Quindi, se la FED interviene, l’inflazione non sarà un problema e i tassi a lungo, sorprendentemente potrebbero anche scendere. Perché ci si finanzia a breve a tassi ridicoli e i tassi a medio lungo sono potenzialmente in calo (Finanza.com)

Nonostante la notizia, STMicroelectronics (MI: ), uno dei principali fornitori di Apple, è in rialzo dell'1% a Piazza Affari. Intanto, inizia oggi la stagione delle trimestrali Usa con JPMorgan (NYSE: ) e BlackRock (NYSE: ), mentre Mosca promette nuove offerte al mercato europeo. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr