Con la ripresa post pandemia ci sarà un nuovo record di emissioni di C02 nel 2023

Con la ripresa post pandemia ci sarà un nuovo record di emissioni di C02 nel 2023
AGI - Agenzia Italia ECONOMIA

A evidenziarlo è un report dell'Agenzia internazionale per l'energia (Iea).

"I governi devono aumentare rapidamente la spesa e l'azione politica per soddisfare gli impegni assunti a Parigi nel 2015 - compresa la fornitura vitale di finanziamenti da parte delle economie avanzate al mondo in via di sviluppo", ha concluso

"Non solo gli investimenti in energia pulita sono ancora lontani da cio' che e' necessario per mettere il mondo sulla strada giusta per raggiungere le emissioni nette zero entro la meta' del secolo, ma non sono nemmeno sufficienti per impedire che le emissioni globali raggiungano un nuovo record", ha affermato Birol. (AGI - Agenzia Italia)

Se ne è parlato anche su altre testate

editato in: da. Il livello che sarà raggiunto, secondo le stime dall’IEA, sarà comunque 3.500 milioni di tonnellate di CO2 al di sopra del percorso indicato dall’Agenzia internazionale dell’energia per raggiungere l’obiettivo di emissioni zero nel 2050 (QuiFinanza)

Sicuramente un miglioramento rispetto ai valori che avremmo toccato con le traiettorie pre-Covid, che puntavano verso le 34,7 Gt. “Ma devono poi andare ancora oltre, portando gli investimenti e la distribuzione di energia pulita a livelli molto maggiori al di là del solo periodo della ripresa verde”. (Rinnovabili)

E fornirò ai ministri dell’Ambiente un nuovo strumento che potrà aiutarli a capire se le loro misure sono efficaci o no”. Fatih Birol, direttore esecutivo dall’Agenzia internazionale per l’energia (Iea), sta preparando i bagagli per Napoli, dove giovedì e venerdì prossimo parteciperà al G20 Clima, Ambiente ed Energia (La Repubblica)

Ambiente. Emissioni CO2 verso massimo storico nel 2023

Tali carenze sono particolarmente pronunciate nelle economie emergenti e in via di sviluppo, molte delle quali si trovano di fronte a particolari ostacoli per i finanziamenti, secondo la Iea. (Qualenergia.it)

3' di lettura. Allo sviluppo delle energie pulite andrà nei prossimi . anni appena il 2% degli immensi stimoli dispiegati in tutto il mondo per il rilancio dell’economia: 380 miliardi di dollari su un totale di oltre 16mila miliardi, avverte l’Agenzia internazionale dell’energia (Aie). (Il Sole 24 ORE)

Un corsa che non farebbe rispettare gli accordi di Parigi che fissano un aumento della temperatura globale non superiore agli 1,5 centigradi Se tutti i piani di spesa elaborati dopo la pandemia fossero realizzati, avverte l'Iea, l'inquinamento da anidride carbonica toccherebbe comunque il suo massimo storico nel 2023 per poi proseguire la sua corsa con emissioni superiori di 3,5 miliardi di tonnellate. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr