Francia, 4 mesi di carcere per l'uomo dello schiaffo a Macron

Francia, 4 mesi di carcere per l'uomo dello schiaffo a Macron
Per saperne di più:
La Repubblica ESTERI

L'uomo di 28 anni, che ha riconosciuto di aver schiaffeggiato il presidente, è stato incarcerato.

Nel processo per direttissima, il procuratore della Repubblica di Valence aveva chiesto 18 mesi di carcere per violenze dolose su pubblico ufficiale.

Il presidente minimizza

Voleva fare "qualcosa di clamoroso", ma poi ci aveva "ripensato".

Diciotto mesi di carcere, 14 dei quali con la condizionale e 4 da scontare: questa la condanna inflitta oggi dal tribunale per direttissima a Damien Tarel, l'uomo che l'altro ieri ha dato uno schiaffo al presidente francese Emmanuel Macron mentre quest'ultimo era in missione in provincia, nel dipartimento della Drome. (La Repubblica)

Su altri giornali

Il leader di Parigi sostiene che è il momento di “trarre le lezioni di quello che ha o non ha funzionato” a Francia è pronta a diminuire e a trasformare la sua presenza militare nel Sahel. (La Repubblica)

Dal canto suo, l'imputato aveva ammesso: «Sono stato un po' impulsivo, è stato un atto riprovevole, ma non era premeditato». Il disoccupato 28enne simpatizzante dei gilets jaunes che ha schiaffeggiato il presidente francese Macron durante una sua visita a Valence è stato condannato a 18 mesi di reclusione, di cui 4 da scontare. (Ticinonline)

Macron fa visita alla Francia in ritiro in compagnia di Infantino: "Ora arriviamo fino in fondo". vedi letture. "Arriviamo in fondo, eh!". "; ma anche con Karim Benzema: "Il morale è buono", ha chiesto Macron e la risposta dell'attaccante è stata positiva. (TUTTO mercato WEB)

Schiaffo a Macron: 4 mesi di carcere all'aggressore. «Volevo lanciargli un uovo o una torta alla crema»

Il ceffone rifilato da Tarel al leader di Parigi è stato definito dal procuratore di Valence che ha condotto l’accusa "assolutamente inammissibile", oltre che "un atto di violenza deliberata". E’ la pena inflitta a Damien Tarel, il giovane contestatore che ha aggredito due giorni fa il numero uno dell’Eliseo nel corso di una visita ufficiale nella regione della Drome. (L'Unione Sarda.it)

La procura, che ha bollato il gesto come “assolutamente inammissibile“, lo aveva definito “un atto di violenza deliberata“, chiedendo per l’imputato 18 mesi senza la condizionale. Il 28enne ha poi detto che, giorni prima, aveva pensato di “lanciare un uovo o una torta alla crema” contro il presidente. (Il Fatto Quotidiano)

Solidarité avec le président de la République giflé aux cris de « Montjoie Saint-Denis », slogan de l’extrême-droite royaliste L'uomo che ha dato uno schiaffo al presidente francese Emmaunel Macron è stato condannato a diciotto mesi di carcere, 14 dei quali con la condizionale e 4 da scontare. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr