Bollette luce e gas: conviene il mercato libero?

I-Dome.com ECONOMIA

Mercato libero luce e gas: sempre più utenti. L’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera) ha pubblicato il primo rapporto sul monitoraggio dei mercati di vendita al dettaglio dell’energia elettrica e del gas.

Mercato libero luce e gas: conviene davvero?

Da questo è emerso come sempre più utenti stiano optando per il passaggio dal servizio di maggior tutela al libero mercato.

Bollette: conviene realmente affidarsi al mercato libero di energia e gas?

Ma ciò che in molti si chiedono è se conviene realmente affidarsi al libero mercato per la fornitura di luce e gas

(I-Dome.com)

Ne parlano anche altri media

I contratti sottoscritti nel mercato libero dai clienti domestici, mostra poi il report, sono principalmente a prezzo fisso: 84,0% nell’elettrico e 73,9% nel gas “Non sembra essere scalfito pertanto il vantaggio competitivo nell’acquisire clienti sul libero in capo ai gruppi che operano anche nel servizio di maggior tutela”, osserva l’Autorità. (Qualenergia.it)

Inoltre, come anticipato, la quota di clienti in uscita dalla maggior tutela che scelgono un contratto di libero mercato con lo stesso venditore che esercisce anche la maggior tutela, o con un collegato, è molto elevata e continua a mantenersi al di sopra del 50%. (Qualenergia.it)

Il mercato libero sulle bollette di luce e gas tra mancanza di trasparenza e pratiche ingannevoli. La maggior parte degli italiani che, sotto la pressione dell’obbligo di passaggio al mercato libero hanno abbandonato la maggior tutela, si trovano a pagare molto di più Bollette luce e gas, per risparmiare meglio optare per la maggior tutela – ecco i dati dell’Arera. (InvestireOggi.it)

Bollette luce e gas troppo care: conviene di più il servizio di maggior tutela. Il libero mercato dovrebbe essere più conveniente del servizio di maggior tutela, il cui prezzo è regolato dall’Arera e che dal 2023 cesserà di esistere. (QuiFinanza)

Per il settore elettrico: 1.371 per i clienti domestici (di cui il 61% a prezzo fisso) e 1.225 per i clienti non domestici (di cui il 56% a prezzo fisso). È più conveniente la maggior tutela e il mercato libero? (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr