Il ‘sofa-gate’ con Michel e von der Leyen ha vanificato il tentativo di tenere testa a Erdogan

Il ‘sofa-gate’ con Michel e von der Leyen ha vanificato il tentativo di tenere testa a Erdogan
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Martedì scorso, Charles Michel e Ursula von der Leyen sono andati a trovare Erdogan, su mandato del Consiglio Europeo del 25 marzo, che li ha incaricati di cercare un riavvicinamento condizionato con Erdogan.

Un disastro di immagine per tutta l’Unione Europea, che non farà che incoraggiare i diversi governi europei a continuare a farsi la propria politica estera, dopo il brutto episodio a Mosca che aveva coinvolto l’alto Rappresentante Josep Borrell in una imbarazzante conferenza stampa con Lavrov, il ministro degli Esteri di Putin (Il Fatto Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Non è per nulla la stessa cosa passare da diecimila euro l'anno a zero euro o il passare da centomila a trentamila. Non avere oggi un euro è insopportabile sofferenza, non avere oggi gli stessi euro di prima genera comprensibile insofferenza (Calciomercato.com)

E tutta la vita merita rispetto. 8 Aprile 2021. Caro direttore,. le invio una mia amara riflessione su quanto è avvenuto al cospetto di Erdogan. (Varesenews)

In particolare nei regimi autoritari è ampiamente utilizzato per esaltare il leader o comprimere gli avversari, mentre nelle democrazie cerca di creare un'armonia generale". Ne è convinto Massimo Sgrelli, per quindici anni capo del cerimoniale a Palazzo Chigi e oggi consulente per istituzioni e aziende su tutti quello che riguarda il protocollo. (AGI - Agenzia Italia)

Lo stolto guarda il dito

Ankara (Turchia) - Esplode in Europa il caso Erdogan-Von Der Leyen, dopo che il presidente turco ha negato una sedia all’ospite, facendola sedere su un divano. Il tutto, a pochi giorni di distanza dal ritiro della Turchia dalla convenzione internazionale sui diritti delle donne, siglata proprio a Istanbul. (IL GIORNO)

Si prenda la deriva politica del governo turco degli ultimi tre lustri. Altrimenti tutto il dibattito sul ruolo europeo, sulle interlocuzioni con altre culture e sulla promozione delle libertà, resterà lettera morta (Il Fatto Quotidiano)

E chissà che i bifolchi non siano solo quelli che vengono colti in fallo, chissà che non si stia guardando il dito Del resto chi è povero di contenuti ha sempre bisogno di simboli per non apparire vuoto. (left)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr