Monitoraggio indipendente Gimbe: il contagio Covid rallenta, ma crollano i tamponi

Monitoraggio indipendente Gimbe: il contagio Covid rallenta, ma crollano i tamponi
Il Mattino di Padova ECONOMIA

Coronavirus: il contagio rallenta, ma crollano i tamponi, Mentre le terapie intensive in 14 regioni sono sopra la soglia del 30%.

Se a livello nazionale la variazione percentuale dei nuovi casi e i casi attualmente positivi sono in calo, la variazione percentuale dei nuovi casi cresce in 4 Regioni, in particolare in Sicilia e Sardegna dove l’incremento supera il 50%.

Piano Figliuolo: la prova del fuoco di aprile resa ancora più ardua dall’affaire Astrazeneca (Il Mattino di Padova)

Ne parlano anche altri media

Inoltre, nel periodo 1 marzo–6 aprile sono state somministrate in media 193.021 dosi al giorno (range 93.612-294.187), con un vero e proprio tracollo nei giorni festivi che attesta la necessità di impiegare ulteriore personale per la campagna" Roma, 8 apr. (Today)

AstraZeneca e Trombosi: “Meglio un altro vaccino se c’è un’alternativa” Così il presidente della Fondazione GIMBE, Nino Cartabellotta, commentando il monitoraggio della settimana dal 31 marzo al 6 aprile. (CronacaSocial)

Secondo il monitoraggio della Fondazione Gimbe, in Veneto nella settimana tra il 31 marzo e il 6 aprile i nuovi contagi sono calati del 14,5% rispetto ai sette giorni precedenti. Migliora nello stesso periodo anche il Friuli Venezia Giulia, che secondo i dati Gimbe avrebbe ormai numeri da zona arancione. (veronaoggi.it)

Covid, Gimbe: "Giù i contagi ma anche i test, 500mila vaccini al giorno un miraggio"

Fascia 70-79 anni : degli oltre 5,9 milioni, solo 131.931 (2,2%) hanno completato il ciclo vaccinale e 853.458 (14,3%) hanno ricevuto solo la prima dose, con rilevanti difformità tra le Regioni (figura 11). (PharmaStar)

In grave ritardo la protezione di anziani e fragili: ciclo vaccinale completo solo per il 36,8% degli over 80 e per il 2,2% della fascia 70-79 anni, nessuna rendicontazione pubblica sulle persone estremamente vulnerabili. (Giornale di Puglia)

Nel periodo dal 31 marzo al 6 aprile si evidenzia infatti una riduzione dei nuovi casi (-11,1%), sovrastimata però dal crollo delle persone testate. In 10 Regioni, infine, l'aumento dei casi attualmente positivi attesta inequivocabilmente che il calo dei nuovi casi è ancora esiguo. (QUOTIDIANO.NET)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr